Carabinieri_2011_Life

ANZIANO REATINO MINACCIA LA NIPOTE PER SOLDI: DENUNCIATO

RIETI Minacciava da tempo la nipote per motivi economici. Ogni occasione era buona per insulti ed ingiurie. Ma l’altro ieri si è spinto oltre; asserendo di detenere delle armi, ha minacciato di usarle se non avesse fatto quello che diceva lui. Da qui è scaturita la denuncia della nipote che ha messo in moto i militari della locale stazione dei Carabinieri. P.O., classe 1922, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di una pistola a salve, di una pistola lanciarazzi e di una pistola Beretta calibro 7.65 con il relativo munizionamento che, pur essendo legalmente denunciata, era però detenuta in un domicilio diverso da quello dichiarato. Pertanto per l’anziano, è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica per i reati di minaccia aggravata e per violazione alle disposizioni del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza.

 

POGGIO NATIVO  Non voleva pagare la corrente elettrica e quindi  ha  allacciato abusivamente il proprio contatore alla rete Enel. È ciò che ha fatto D.C. del 1964 di Poggio Nativo. I Carabinieri della  stazione di Castelnuovo di Farfa, hanno notato lo strano allaccio e da lì a poco D.C. è stato smascherato. Per l’uomo è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Rieti.

 

POGGIO MIRTETO Avevano occupato abusivamente un vecchio casello ferroviario a Poggio Mirteto lungo la tratta ferroviaria Orte-Fiumicino: C.B. del 1968; V.P. del 1954; D. P. del 1976; R.M. del 1986; I.I. del 1954, tutti di nazionalità rumena e senza fissa dimora, vivevano nella citata struttura in condizioni a dir poco precarie. I militari della locale stazione Carabinieri li hanno denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Rieti per invasione di edifici mentre lo stabile è stato riconsegnato alle Ferrovie dello Stato.

 

MAGLIANO SABINA I militari della locale stazione, deferivano in stato di libertà il cittadino rumeno V.C.B, classe 1991. Lo stesso, a seguito di predisposti controlli  alla circolazione stradale, veniva sorpreso a bordo della propria autovettura, in possesso di una radio ricetrasmittente e uno scanner, senza essere titolare della concessione prevista per gli apparati di una certa potenza e frequenza come quelli rinvenuti allo stesso. Tutta l’apparecchiatura veniva sequestrata e l’uomo deferito alla Procura della Repubblica di Rieti.

(da comunicato del Comando Provinciale dei Carabinieri) Foto (archivio) RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email