Carabinieri_1879_life

STRAPPA DI DOSSO COLLANA D’ORO AD UN ANZIANO, ARRESTATA UNA MINORENNE

POGGIO MIRTETO I militari del nucleo operativo e radiomobile della compagnia carabinieri di Poggio Mirteto, a seguito della richiesta pervenuta al numero d’emergenza 112 con la quale si segnalava un furto in atto, hanno arrestato in flagranza di reato una minorenne d’origine rumena, ritenuta responsabile di aver strappato di dosso ad un anziano del luogo una collana in oro ed essersene impossessata. La refurtiva, recuperata, è stata restituita al legittimo proprietario, mentre la minore accompagnata al un centro di prima accoglienza a disposizione dell’autorità giudiziaria competente.

POGGIO SAN LORENZO I militari della stazione carabinieri di Ascrea, nell’ambito dello svolgimento dei servizi devoluti ad assicurare il controllo preventivo del territorio di competenza, hanno arrestato un cittadino rumeno, tale B.D.C., 23enne, domiciliato ad Atri (Te), per furto aggravato. Il rumeno è stato sorpreso mentre cercava di lasciare il centro abitato di Poggio San Lorenzo alla guida di una Fiat 600 che aveva appena rubato. L’uomo, sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di attrezzi atti allo scasso sicuramente utilizzati per forzare l’auto e manometterne i congegni d’accensione. Il veicolo è stato restituito al legittimo proprietario, mentre gli attrezzi da scasso sono stati sequestrati. L’arrestato, dopo la convalida, ha patteggiato 4 mesi di reclusione ed è stato rimesso in libertà.

RIETI I militari della locale stazione carabinieri, al termine di una rapida attività d’indagine scaturita dal furto di una tessera bancomat avvenuto ai danni di un’anziana signora del luogo, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rieti tale D.A.M.R. 51enne di Rieti ritenuta responsabile sia del furto sia dell’indebito utilizzo della carta. La donna, dopo il furto ha effettuato alcuni prelievi, per un importo complessivo di 1.250,00 euro, presso vari istituti di credito del capoluogo.

MAGLIANO SABINA I militari della locale stazione carabinieri, nell’ambito dello svolgimento dei servizi devoluti ad assicurare il controllo preventivo del territorio di competenza, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rieti, tale S.P., 33enne, d’origine campana, per commercio di prodotti con segni mendaci. Il giovane, controllato all’uscita del casello autostradale, è stato sorpreso mentre cercava di vendere ad ignari automobilisti in transito capi d’abbigliamento di marchi blasonati, contraffatti. La successiva perquisizione veicolare ha permesso di rinvenire numerosi altri capi, pure contraffatti, che sono stati quindi sequestrati. (Da comunicato del comando provinciale dei Carabinieri) Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email