amaconf

DOMANI L’AMATRICE-CONFIGNO, IL CAMPIONE OLIMPICO E MONDIALE KEMBOI FAVORITO D’OBBLIGO

Amatrice-Configno, meno 1. Scatta domani (alle 16) la 36esima edizione di una delle corse podistiche internazionale più tradizionali e apprezzate. “Nonostante la crisi che attraversa l’atletica italiana, anche dal punto di vista economico, avendo tutte le istituzioni chiuso ogni possibilità di contributo relativo alle varie manifestazioni che hanno una lunga e seria tradizione, si apre con grande soddisfazione lo spettacolo della 36a edizione”, scrive il comitato organizzatore alla vigilia. Nello splendido scenario dei Monti della Laga, si daranno battaglia i migliori atleti di questa specialità. LA STELLA EZEKIEL KEMBOI Il campione olimpico e del mondo dei 3000 siepi, Ezekiel Kemboi, è il grande favorito ma dovrà vedersela soprattutto con i propri connazionali, che faranno di tutto per dargli battaglia e scalzarlo al traguardo. Kemboi è già arrivato a Configno. “Sto molto bene, mi sono fermato a Stoccolma solo a scopo precauzionale, a causa del clima troppo rigido e delle gambe, che ho sentito molto pesanti”, ha detto in riferimento al ritiro di ieri sera nel meeting della Diamond League. Il suo avversario più quotato, domani, sarà William Kibor, che ci riprova dopo il successo dello scorso anno e il quarto posto di Kemboi. Tra gli italiani, spazio a Denis Curzi e al campione italiano delle siepi e 10000 Jamel Chatbi, reduce dalla poco felice partecipazione ai mondiali di Mosca, culminata con una squalifica in batteria. Per il resto, ci si affida ai giovani Matteo Boncio e Alberto Montorio. LA PROVA FEMMINILE Torna ad Amatrice anche la vincitrice della prova femminile, l’ucraina Viktoriya Pohoryelska. È giunta in extremis la rinuncia di Rosaria Console, che toglie dalla scena una possibile protagonista. Tra le azzurre, Marzena Michalska, Costanza Martinetti e Debora Lini, ma non si può certo trascurare la presenza di Giulia Francario, azzurra dell’Esercito che si presenta in condizioni eccellenti e quindi in grado di puntare al podio. La manifestazione sarà ripresa dalle telecamere di Rai Sport, che manderà in onda nei prossimi giorni un’ampia sintesi della gara. IL RICORDO La 36esima edizione è dedicata a Graziella, moglie del patron Bruno D’Alessio, scomparsa a giugno: ai primi classificati, tra gli uomini e tra le donne, nella categoria amatori, verrà assegnato il Memorial “Run for G”. (Nella foto, l’arrivo del 2010 con la vittoria del keniano Ezekiel Kemboi) Foto: Emiliano GRILLOTTI ©

Print Friendly, PDF & Email