colf22

UNA TAVOLA ROTONDA SU LAVORO DOMESTICO E DI CURA: SE NE OCCUPA L’ACLI

Le Acli di Rieti e le Acli Colf Nazionali, in collaborazione con la Caritas Diocesana di Rieti e dello Sportello Immigrati delle Acli di Rieti, hanno organizzato per domani alle ore 15 a Rieti in Via Roma, n. 57, una tavola rotonda su “Il lavoro domestico e di cura” intendendo promuovere un momento di confronto e di approfondimento sulle sempre più attuali ed urgenti problematiche del lavoro di assistenza domiciliare e di cura familiare. “Le Acli e le Acli-Colf da sempre si sono impegnate per favorire l’adeguamento culturale e normativo della società, della famiglia e delle lavoratrici e dei lavoratori stessi – fanno sapere in una nota i promotori della tavola rotonda – l’incontro ne è una attuale concreta manifestazione. Sono ben note le profonde istanze che le trasformazioni sociali vanno ponendo in termini di nuovo sistema di welfare nell’erogazione di servizi alle famiglie e di conseguenza nell’impatto sulle lavoratrici e lavoratori del settore, che sono andati via via assumendo funzioni diversificate e per lo più sussidiarie. Da recenti ricerche risulta molte famiglie italiane si avvalgono di un’assistente familiare per le necessità domestiche di assistenza e di cura. Pochi sono gli operatori iscritti all’Inps. La presenza delle assistenti familiari, le badanti, continua ad accompagnarci. Nonostante la crisi e la perdita di potere d’acquisto delle famiglie, il lavoro privato di cura rimane una risposta essenziale alla non autosufficienza. La Caritas Diocesana di Rieti rappresenterà uno spaccato sullo stato della situazione attuale, in particolar modo sugli immigrati e le difficoltà delle diverse etnie. Maha Mehlem, libanese, affronterà la situazione attuale della necessità di riconquistare il valore affettivo dei nostri cari nonni. L’età d’oro. La tavola rotonda su Il lavoro domestico e di cura, tema attuale e nodale dei nostri tempi, ha lo scopo anche di scambiare le informazioni sul Ccnl rinnovato recentemente. Il Ccnl – chiudono i promotori – ha fissato le norme di lavoro per i lavoratori domestici in tutto il mondo e alcuni diritti fondamentali, tra cui il riposo settimanale e le assenze, il salario minimo, la protezione da abusi, la tutela dallo sfruttamento del lavoro minorile”. (Redazione) Foto: (archivio) RietiLife © 17 Luglio 2013

Print Friendly, PDF & Email