Carabinieri_9133_life

RAPINA AL DEPOSITO DI MATERIALI EDILI, ARRESTATI DUE RUMENI

Accumoli. I carabinieri della compagnia di Cittaducale, unitamente a quelli della stazione di Accumoli, a conclusione di articolata attività investigativa svolta a seguito di una rapina perpetrata ad Accumoli nel mese di marzo 2012, hanno dato esecuzione alla misura cautelare emessa dall’autorità giudiziaria nei confronti di 2 stranieri, di etnia rumena, successivamente localizzati nel teramano. Nello specifico, i due rumeni, la mattina dell’8 marzo, mentre stavano compiendo un furto presso un deposito di materiali edili ubicato nel comune di Accumoli, ed avevano terminato di caricare la refurtiva sul loro autocarro, costituita da numerose griglie per tombini, in ghisa e ferro, tubazioni varie, numerosi attrezzi da lavoro, fili elettrici in rame e parti meccaniche di escavatori, per un valore complessivo di euro 5.000,00, venivano sorpresi dal proprietario che li affrontava. I due, vistisi scoperti, al fine di assicurarsi l’impunità ed il bottino, aggredivano la vittima derubandola anche del telefono cellulare e delle chiavi della propria autovettura, per evitare che potesse chiamare i soccorsi. Le prime ricerche condotte dai carabinieri non consentivano di fermare i fuggitivi che riuscivano a far perdere le loro tracce. Le successive indagini permettevano di identificare i due in M.C.I. di anni 25 e I.D. di anni 28, entrambi con precedenti penali, disoccupati e dimoranti nel comune di Silvi Marina (Te). A conclusione delle indagini, coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Rieti – dr.ssa Cristina Cambi – M.C.I. è stato condotto presso la propria abitazione ove è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, mentre per il  I.D. il provvedimento è stato notificato in carcere ad Avezzano ove si trova ristretto per altro reato.

Amatrice. I militari della locale stazione, nell’ambito dello svolgimento dei servizi devoluti ad assicurare il controllo preventivo del territorio di competenza, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rieti due cittadini albanesi controllati in quel centro abitato, tali C.L. 34enne e T.A. 24enne domiciliati a Poggio Castello, sprovvisti di valido permesso di soggiorno. Nei loro confronti sono state inoltre avviate le procedure amministrative necessarie per l’espulsione. Nella medesima circostanza il 34enne è stato segnalato alla Prefettura di Rieti, anche quale assuntore di stupefacenti.

Stimigliano. I militari della locale stazione e della stazione carabinieri di Torri in Sabina (Ri), nell’ambito dello svolgimento dei servizi devoluti ad assicurare il controllo preventivo del territorio di competenza e contrastare l’uso e lo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rieti, tali S.A. 19enne di Cantalupo in Sabina (Ri) e M.E. 18enne di Forano. I due, controllati nei pressi dello svincolo autostradale A1 mentre transitavano a bordo di un’autovettura Fiat Punto, venivano sottoposti a perquisizione personale e veicolare e trovati in possesso di marijuana e cocaina, già confezionata in dosi, per un peso complessivo di quattro grammi, sottoposti a sequestro.

Borgorose. I militari della locale stazione carabinieri, a conclusione di attività investigativa, deferivano in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria tale P.G. 35enne di Guidonia Montecelio (Rm) ma domiciliato a Corvara, per minacce aggravate. Lo stesso, alcuni giorni prima, per futili motivi, brandendo un martello aveva minacciato dei  vicini di casa. Foto (archivio): Gianluca VANNICELLI/Agenzia PRIMO PIANO © 23 Aprile

Print Friendly, PDF & Email