EGR_8295

SI MASTURBAVA NEI PALAZZI DI TERNI, A GIUDIZIO L’OPERAIO REATINO

E’ finito a giudizio con l’accusa di atti osceni l’operaio reatino di 39 anni, residente a Terni, che terrorizzava le donne del posto masturbandosi negli androni delle scale dei palazzi di corso Tacito, via Primo Maggio e piazza del Mercato. L’uomo “agiva” indisturbato con un passamontagna in testa, con i pantaloni calati e senza biancheria. Gli eventi risalgono al febbraio del 2009. Il copione era sempre il solito: il maniaco si nascondeva negli angoli più bui e sorprendeva le proprie vittime mentre salivano le scale. In alcune occasione, ha provato addirittura ad aggredire le sventurate, una delle quali, nel tentativo di fuggire, è caduta dalle scale. Foto (archivio) : Emiliano GRILLOTTI © 12 Gennaio 2013

Print Friendly, PDF & Email