Petrangeli_4008_life

PETRANGELI: “RIETI HA BISOGNO DI ESSERE RIANIMATA”

(a.l.) Rilancio della città, risanamento dei conti, apertura dell’amministrazione ai cittadini, pianificazione sociale integrata, pianificazione urbanistica trasparente: sono alcuni dei passaggi delle dichiarazioni programmatiche del sindaco Simone Petrangeli al consiglio comunale in corso in Municipio. “Rieti ha bisogno di essere rianimata, non ci rassegneremo al declino e alla stagnazione” ha detto il sindaco che però ha insistito più volte sullo stato drammatico, “da codice rosso” dei conti comunali. “Evitare il dissesto sarà un’impresa. Da qui a settembre porteremo in approvazione il preventivo 2012, il consuntivo 2011 e il preventivo 2013 per provare e a rimettere i conti in linea. Il bilancio sarà organizzato per missioni e programmi, così da essere intellegibile a tutti. Superata l’emergenza del bilancio la prima nostra premura sarà quella di creare le consulte con i cittadini per agevolare la loro partecipazione”. Altro problema in agenda quello dei lavoratori atipici e precari: “Dalla Relazione dei Revisori dei Conti emerge lo squilibrio dei conti del 201. Vogliamo riallineare le spese per permettere all’ente di agire nella legalità. Presto avvieremo delle selezioni per il personale atipico, anche per garantire l’efficienza degli uffici comunali. Certo, l’eredità che abbiamo raccolto è pesantissima, serve un risanamento prima etico e morale e poi economico. Ci sarà da riorganizzare la macchina a partire dalla responsabilizzazione del personale interno, la creazione di un’avvocatura interna e di una centrale di acquisti unica. Servirà un sistema di controllo di gestione e di valutazione dei dirigenti”. Dai problemi “di dentro” ai problemi “di fuori”: il sindaco ne individua due, lavoro e sanità. “Il 26 giugno riuniremo i sindaci alla Asl per fare il punto sull’emergenza sanitaria che vive il territorio”. Quanto al lavoro Petrangeli insiste sull’economia verde, seppur non monotematica: “Ora la città può pienamente assurgere al suo ruolo di capoluogo di Provincia, creando una rete amministrativa di area vasta che su filoni come l’acqua, i rifiuti, l’energia metta in comune le risorse per moltiplicare gli investimenti”. “Il nostro impegno – ha concluso il sindaco – sarà totale e assorbente. C’è una nuova classe dirigente alla guida della città, daremo il massimo per rimettere in piedi Rieti”. Foto: Gianluca VANNICELLI/Agenzia PRIMO PIANO © 19 Giugno 2012

Print Friendly, PDF & Email