Palombi_0800

“SCOMMETTIAMO” CHE RIMANE?

Sono trascorsi trenta giorni da quando, nel corso di una conferenza stampa alla Camera di Commercio (http://www.rietilife.it/?p=7346), il patron amarantoceleste lanciò il suo ennesimo ultimatum a sportivi, imprenditori e istituzioni, brandendo l’ipotesi di un suo affrancamento dai vertici della F.C. Rieti. Ipotesi sostenuta lo scorso 10 maggio, anche alla stampa (http://www.rietilife.it/?p=7822) e ai suoi più stretti collaboratori con l’annuncio che, entro e non oltre il 30 dello stesso mese, in assenza di risposte da parte degli enti, avrebbe messo in liquidazione la società portando i libri in tribunale. Siamo a metà giugno, il presidente Palombi ha incontrato nel corso di alcune colazioni di lavoro, e raggiunto telefonicamente, nell’ordine: l’assessore provinciale Alessandro Mezzetti, l’assessore comunale Marzio Leoncini, l’assessore allo Sport Francesco Tancredi, il sindaco Giuseppe Emili, e altri esponenti politici, ottenendo da costoro la medesima risposta: “Ti aiutiamo”. Tradotto significa che esiste un accordo (siamo sicuri?) tra Comune e i Fratelli Ciaccia, per far giocare l’Atletico Roma allo Scopigno, che la Provincia ha pochi soldi, che un giorno, non si sa quando, si farà la cittadella dello Sport e che i campi saranno dati in gestione. In questo delicato momento per il calcio, calcolando i tempi delle amministrazioni, vista la situazione economica, l’assenza di sponsor (alcuni si sarebbero tirati indietro) e soprattutto conoscendo le mosse ripetitive del presidente Palombi, una domanda nasce spontanea: scommettiamo che il presidente rimarrà lo stesso anche quest’anno alla guida del Rieti? Ai posteri l’ardua sentenza. Noi continueremo a raccontarvi le vicende della sit “Casa Palombi” e ciò che riguarda la “nostra” squadra del cuore, con o senza Palombi alla sua guida, sperando che in futuro ci sia più chiarezza, meno sceneggiate, meno bugie e più fatti, che alla fine sono quelli che contano. I Presidenti passano, i colori e l’amore per la squadra amarantoceleste resta. Foto: Gianluca VANNICELLI/Agenzia PRIMO PIANO © 13 Giugno 2011

Print Friendly, PDF & Email