E’ durato poco più di un’ora l’incontro del sindaco Pirozzi con il procuratore Saieva. Il primo cittadino di Amatrice è stato ascoltato come persona informata dei fatti sulla vicenda degli sms solidali.

All’uscita della Procura Pirozzi ritorna su come sono stati distribuiti i soldi della solidarietà. “Se uno fa un sondaggio – dice – e chiede ai milioni d’italiani dove volevano mandare gli sms solidali non ci sono dubbi. Io parlo di gestione scandalosa a livello morale, poi che sia tecnicamente possibile è un altro discorso”.

Print Friendly, PDF & Email

Cronaca