Rieti calcio, 0-0 con la Vastese. Elefante ci prova, Saglietti para un rigore a Obodo | FOTO

Foto: Gianluca VANNICELLI ©

(di Christian Diociaiuti) Il ritorno in campo del Rieti è nel segno di un pareggio che può stare strettino alla formazione di Stefano Campolo. Uno 0-0 contro la Vastese che dentro contiene una buona intensità e tante occasioni per i padroni di casa, tra traverse e incursioni che non hanno avuto la scintilla nei più classici ultimi metri. Bene Elefante, che nella ripresa ha due belle chance da vittoria. C’è però anche il rigore parato a Obodo nel primo tempo – Obodo, sì, quello che sarebbe dovuto arrivare a Rieti ai tempi della C – da parte del 21enne portiere del Rieti, Saglietti, bravo anche in un altro paio di occasioni. Gara a porte chiuse, coi tifosi che hanno sostenuto la squadra fuori dall’impianto soprattutto all’inizio e gara aperta da un minuto di silenzio in memoria dei morti covid. Pioggia battente per oltre un’ora sullo Scopigno (freddo come una giornata di pieno inverno) e campo pesante e scivoloso. Domenica trasferta nel teramano col San Nicolò Notaresco. RISULTATI E CLASSIFICA Il Rieti non giocava allo Scopigno dal 1° marzo (ko con la Sicula) e non scende in campo dall’8 marzo, quando vinse a Viterbo con la rete di De Paoli, a pochi giorni dalla chiusura totale del Paese allo stop del calcio anche pro. L’Interregionale torna allo Scopigno dopo 2 stagioni di C per gli amarantocelesti, travagliatissime, tra tanti giocatori, problemi e una marea di allenatori cambiati.

ASSETTO – I tecnici optano per moduli speculari, 3-5-2. Si vede Obodo allo Scopigno, desiderio di mercato amarantoceleste in C e oggi in forza alla squadra di Silva. Rieti che riparte da alcuni storici giocatori come Tiraferri e Tirelli, ma anche da Esposito e da un ex come Orchi. C’è un 2000 tra i titolari, l‘attaccante Galvanio e poi 2 del 2002 come Zona ed Esposito. La media età dell’11 titolare (assumendo che abbiano tutti compiuto gli anni) è 23 anni. Il più anziano dei titolari è Tirelli, ma il più grande in rosa è Fioretti, il bomber classe ‘85 da 200 gol in carriera, in panchina in avvio perché non al top della condizione.

PRIMO TEMPO – Al 16’ rigore per la Vastese: Padovani spinge vistosamente Calabrese che cade a due passi dall’arbitro: è penalty affidato a Obodo. Bravissimo Saglietti a stendersi alla sua sinistra e a parare, con la palla che finisce sui piedi di Calabrese che sparacchia sulla traversa e vede la palla uscire.  Metà primo tempo la vera chance reatina: servizio a trequarti per Esposito che non perde tempo e punta la porta. Palla sulla traversa e fuori. In pochi secondi ancora Elefante: staffilata su cui Di Rienzo deve impegnarsi, mandando in angolo.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia senza cambi di pedine e modulo. Ritmo sempre alto ma nessuna chance degna di nota. Al 19’ bel sinistro a giro di Elefante: palla quasi sull’incrocio. A ridosso della mezzora si vede un Rieti di carattere, che con Elefante riesce a finalizzare un cross che Fioretti non finalizza nello specchio. E pure Zona, sfortunato, non centra lo specchio in una conclusione per un rimpallo. Nel corso del secondo tempo tanta concitazione ma nessuna vera occasione. Rieti che si accontenta di un punto. Ma ai punti avrebbe vinto.

UOMO RIETILIFE – Il primo Uomo RietiLife dell’anno è Elefante: sue le occasioni ghiotte del Rieti, nella ripresa. Lo hanno scelto i giornalisti in tribuna. Menzione per Saglietti: il rigore parato ha detto no all’unica, vera, chance ospite.

IL TABELLINO
Rieti (3-5-2): Saglietti 7; Orchi 6,5, Padovani 6 (dal 17’ st Scognamiglio 6), Montesi 6; Tiraferri 6, Mattei 6,5, Tirelli 6,5, Esposito 6,5, Zona 6,5; Elefante 7, Galvanio 6 (dal 17’ st Fioretti s.v.). All. Campolo 6. A disp: Rosati, Gualtieri, Vari, Nobile, Martinelli, Magliozzi, Parente.
Vastese (3-5-2): Di Rienzo 6; Cardinale 6, Di Filippo 6, Altobelli 6; Pollace 5,5, Di Prisco 6 (dal 35’ st Gentile s.v.), Obodo 5, Logoluso 5,5 (dal 22’ st De Angelis s.v.), Solimeno 5 (dal 50’ st Valerio s.v.); Calabrese 5,5 (dal 20’ pt Guarracino 5,5), Sorgente 5. All. Silva 5,5. A disp: Abazi, Valerio, Corcione, Sansone, Colantuono, Pili.
Arbitro: Tesi di Lucca 6 (Barcherini di Terni e Lauri di Gubbio)
Note: espulso al 38’ st Di Prisco per fallo di reazione; ammoniti Zona, Galvanio, Di Prisco, Scognamiglio, Altobelli, Montesi, Pollace; recupero 3’-5’; angoli 8-2

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.