Il CorSera parla di Rieti e di Takeda: “Da qui parte la lotta alle malattie gravi e rare”

È a Rieti uno dei principali centri di produzione di plasma del mondo. Appartiene alla società giapponese Takeda e ospita circa 550 dipendenti. L’azienda biofarmaceutica, nata nel 1781 con la vendita di erbe medicinali, è presente oggi in 80 Paesi, ma nel reatino si frazionano gli emoderivati utili ai farmaci salvavita, come albumina e immunoglobuline, necessari al trattamento di patologie gravi e rare quali l’emofilia o le immunodeficienze primitive. Continua a leggere

Foto: CorSera ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.