Premio Poggio Bustone 2020: pronti per i cantautori di domani?

28 agosto: il palco di Largo Alfani dell’imminente e – speriamo possibile – decima edizione della Fiera Campionaria Mondiale del Peperoncino è pronto per accogliere (previa autorizzazione Covid-19) i finalisti della sedicesima edizione del Premio Poggio Bustone (www.premiopoggiobustone.com). Un’edizione che, inevitabilmente, ricorderà l’amico Detto Mariano, recentemente scomparso per Covid-19, già insignito dal Premio della targa alla Personalità Artistica, più volte Presidente di Giuria e giurato del Premio stesso, Cittadino Onorario di Poggio Bustone. Otto gli artisti che arriveranno da tutta Italia con il loro brano sotto al braccio per raccontare la propria voglia di musica: Stefano Accetta con Ascolta Mi da Gravina di Catania (CT), Alessia Annesi con Alza la testa da Roma, Paolo Bianchi con Tutti i notturni da Monte S. Giovanni In Sabina (RI), Luiza Constantin con Preziosa da Orte (VT), Riccardo Di Salvo con L’amala vita da Oriolo Romano (VT), Gloria Galassi con Prima di andare da Cesena, Gianluca Lalli con Libertà da Arquata del Tronto (AP) e Giulia Ventisette con Mio fratello da Firenze. Ricordiamo che tutti i finalisti proporranno, oltre ad un inedito, una propria personale rilettura di un grande classico di Lucio Battisti. Due i premi, quindi: il Premio alla Personalità Artistica, offerto grazie al prezioso supporto della Fondazione Varrone; e il Premio alla miglior Cover per chi meglio sappia rileggere lo straordinario patrimonio di Battisti.

“Mai come in questo momento storico – ci tiene a precisare il direttore artistico Maria Luisa Lafiandra – siamo convinti che il miglior contributo che possiamo dare alla musica e ai giovani è nel trasformare la loro passione in una professione. Perché si smetta di parlare di artisti e ci si decida a chiamare tutte queste preziose risorse con il giusto nome: lavoratori dello spettacolo!” Il Premio offerto dalla Fondazione Varrone è, infatti, una borsa di studio di mille euro da investire nella promozione del vincitore della migliore Personalità artistica.

L’Associazione Musicale Poggio Bustone, promotrice dell’omonimo Premio, è nata infatti per proseguire ed incentivare la tradizione creativa ed artistica propria di questa terra, del reatino e del pojano in particolare, andando a scoprire i numerosi talenti della canzone d’autore di qualità che l’Italia ancora sa regalarci. Ricordiamo, infatti, che Poggio Bustone è la città natale sia di Lucio Battisti che di Attilio Piccioni.

Foto: PPB ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.