Amatrice, opposizione: “Il Pass è nell’abbandono”

“Nicola Zingaretti, Alessio D’Amato, Claudio Di Berardino, Marinella D’Innocenzo, rispondeteci. Ci aspettiamo un segnale forte e immediato”: è l’appello che il Gruppo Consigliare di opposizione di Amatrice ha rivolto al presidente della Regione Lazio, all’assessore alla Sanità, all’assessore al Sisma e al direttore generale dell’Asl di Rieti, attraverso una lettera in cui si denuncia “il drammatico stato di abbandono in cui versa il Pass di Amatrice”.

“In attesa di un ospedale di zona – ha dichiarato Filippo Palombini – l’amministrazione Fontanella aveva promesso che si sarebbe dedicata a garantire ai cittadini un minimo servizio sanitario. Invece nulla di tutto questo. Le promesse fatte (il potenziamento del numero dei medici, degli infermieri, gli ambulatori, il POCT, la prima assistenza), sono state disattese. Nessuno al momento – ha continuato Palombini – conosce le strategie del Comune. Non vorremmo che l’emergenza-Covid continui ad essere usata come comodo alibi per nascondere l’assoluta mancanza di idee e di iniziative specifiche. I cittadini di Amatrice, già stremati per le emergenze legate al terremoto, alla ricostruzione, non possono veder negati anche i più elementari diritti costituzionali, come la tutela della salute”.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.