Rieti calcio, Spunta una cordata romana. In 48 ore si decide il futuro | LA SITUAZIONE

(di Matteo Dionisi) Le prossime 48 ore saranno fondamentali per il futuro del Rieti calcio. Questo weekend, per Riccardo Curci e Antonio Schilirò (legale del patron amarantoceleste), sarà di assoluta riflessione in modo tale da chiudere definitivamente il cerchio intorno a chi è interessato al club, dalla prossima settimana. E mentre Tito Capriccioli studia un nuova offerta da presentare – lunedì ci sarà un summit per capire la fattibilità dell’operazione – c’è chi nella giornata di ieri ha bussato alla porta dello studio dell’avvocato Schilirò, per inserirsi tra i pretendenti e aprire una piccola possibilità.

NUOVA CORDATA – Come detto, ieri pomeriggio si è svolto un incontro a Roma che ha visto come protagonisti da un lato la coppia Schilirò-Curci, dall’altro un imprenditore romano che già è stato nel mondo del calcio. Durante questa riunione si è parlato ovviamente del Rieti, si sono studiate le carte e fatto il punto della situazione.

Da parte del romano – che alle spalle pare avere uno sponsor forte –  le idee sono chiare e se dipendesse da lui la trattativa si sarebbe già chiusa: l’imprenditore è pronto a prendere il 100% del Rieti con tutti i suoi debiti (cifra che si aggira intorno al milione di euro), con un progetto chiaro. Nel caso in cui fosse confermata la retrocessione in Serie D, verrebbe impostata una squadra importante per provare a tornare subito in C. Caso contrario ovviamente sarebbe il ripescaggio o riammissione che sia, visto che il club amarantoceleste ha buonissime possibilità di ritrovarsi in LegaPro: anche in questo caso, ci sarebbero le risorse per impostare un campionato tra i professionisti.

Ma non è tutto. Perché a Curci e Schilirò sarebbe stato mostrato anche un progetto per le strutture, più o meno quello che aveva in mente anche Carmine Del Regno, che si è defilato. Ovvero quello di mettere a disposizione del club una vera e proprio struttura per gli allenamenti e i ritiri della squadra. Riassumendo tutto, per il Rieti si è parlato di un piano quadriennale e letta così suona davvero come un’offerta allettante e importante per Riccardo Curci, che vuole uscire di scena una volta per tutte. Le parti si aggiorneranno tra lunedì e martedì, quando potrebbe essere dato l’ok definitivo per il passaggio di proprietà.

CAPRICCIOLI – In tutto questo la trattativa con il presidente dell’Amatrice continua e non è chiusa. Antonio Schilirò sarà in città lunedì’ mattina proprio per avere un incontro con Capriccioli e il suo ragioniere. L’amatriciano vuole provare a presentare una nuova offerta e diventare il nuovo patron amarantoceleste, ma l’operazione a causa dei debiti non è semplice da mandare in porto. Lunedì quindi verrà fatto un ultimo tentativo, forse disperato, per mettere tutto nero su bianco, altrimenti per il Rieti si aprirà la trattativa con la cordata romana: che già ha impostato tutto.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.