Npc, stagione finita. Il saluto di Cattani e Rossi

“Terminata la stagione nel modo più inatteso, la Zeus Energy Group Rieti non può esimersi dal ringraziare tutti coloro che hanno contribuito al suo svolgimento. Il primo a ringraziare gli sportivi che hanno sostenuto la squadra è il coach Alessandro Rossi”: lo scrive Npc.

“Le consuetudini sono state stravolte, la conclusione della stagione è ufficiale. La squadra ha dimostrato grande professionalità e impegno dandomi grandi soddisfazioni. Ringrazio la società per il supporto e i tifosi che ci sono sempre stati vicini, anche nei momenti più difficili. È stato tutto troppo breve ma lo abbiamo vissuto intensamente. Un’esperienza importante fatta non solo di successi sul campo e di fatica ma anche e soprattutto di rapporti umani che rimarranno al di là dell’esperienza” ha dichiarato il tecnico Alessandro Rossi.

Anche per il Presidente Giuseppe Cattani c’è amarezza ma pure la consapevolezza che la decisione della FIP fosse inevitabile: “Avremo l’occasione di salutarci come siamo soliti fare ma ora dobbiamo solo rimboccarci le maniche. La fine era logica e prevedibile anche se dispiace per come ci siamo lasciati. Ora dobbiamo cercare di chiudere gli ultimi dettagli e attendere le nuove direttive per conoscere i parametri e le regole d’ingaggio per la prossima stagione. Un ringraziamento va a tutti gli sponsor che hanno sostenuto la squadra credendo nel nostro progetto e ai tifosi che si sono dimostrati vicini, anche in questa difficile situazione, sostenendoci in ogni momento. Un esempio è l’iniziativa della NPIC sostenuta dalla NPC e dal Panathlon club di Rieti per raccogliere fondi da destinare all’Ospedale San Camillo De Lellis. Dobbiamo scendere in campo contro un diverso avversario e ancora una volta lo affronteremo come una squadra”.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.