Vildera_0149_Life

Npc, sorridi: seconda vittoria di fila. Vildera top e 28 punti in classifica. Trapani ko 69-63 | FOTO

Foto: Gianluca VANNICELLI ©

Seconda vittoria di fila per la Npc che fa ancora una vittima siciliana: è Trapani, battuta al PalaSojorner 69-63. Ottima la prova di Vildera (25 punti). Domenica prossima l’ultima della regular season con Casale Monferrato, ma c’è da capire cosa accadrà in quanto a limitazioni per il Coronavirus che sta vedendo numerosi casi in tutto il Nord Italia. Poi la fase a orologio.

IL TABELLINO

(di Roberto PentuzziIn una partita durissima, la Zeus Npc Rieti batte la 2B Control Trapani 69-73, con una super gara del capitano Giovanni Vildera, 25 punti per lui, in doppia cifra anche Passera 14 e Cannon 10, arriva l’ottava vittoria in casa.

Cominciano più tranquilli gli ospiti, ma il capitano reatino non sbaglia sotto canestro, sfruttando anche gli spazi che lasciano i lunghi di Trapani per marcare Cannon, Vildera ne approfitta e a metà periodo rimette la sua squadra avanti (14-11) dopo essere stata sotto dall’inizio, sotto i colpi di Renzi e Corbett.  Molto attento Passera, che va in panchina con 5 punti e, a sorpresa, lascia il campo a Stefanelli, non previsto alla vigilia. Risponde subito presente ed infila una tripla, coach Parente ha Renzi in panca, con una spalla fasciata e Vildera ne approfitta, va in doppia cifra e porta Rieti a più 8. Passera forza il tiro invece di tenere palla, dalla parte opposta, allo scadere, l’ex Bonacini trova una tripla determina i primi 10 minuti sul 21-16.

Inizia con un break di 5-0 per Trapani il secondo quarto, è subito parità, 21-21, grazie ai canestri di Corbett e Goins, in campo torna Renzi e si sente, Cannon è spesso raddoppiato e non trova spazi, mentre Vildera non sbaglia un colpo, 15 punti per lui. Passera sigla la tripla del nuovo vantaggio per i padroni di casa, 31-25. C’è equilibrio in campo e non sono concessi errori, la Npc stringe in difesa, ma Renzi torna a fare la voce grossa da sotto e da fuori, realizza il tredicesimo punto, impatta, 33-33, poi su un rovesciamento di fronte realizza anche Palermo dai 6,75, per fortuna di Rieti Stefanelli trova il canestro del meno 1 allo scadere, 35-36.

Vildera non si ferma più, realizza 8 punti in pochi minuti ed effettua sorpasso e mini break, 23 punti per lui e 47-36 per Rieti. Poi entrambe le squadre per diversi minuti fanno fatica a trovare L via del canestro, faticano, forse si sente anche la stanchezza, Cannon entra in partita, Palermo segna per la 2B Control, Bonacini sigla un altro canestro, ma ancora Passera ha in mano l’ultimo pallone e stavolta non sbaglia, il terzo quarto finisce 54-45.

Gli ultimi 10 minuti sono carichi di tensione, si segna poco, 3 canestri in 3 minuti, Bonacini, poi un tripla per parte, prima Pastore, poi Palermo. A metà quarto il punteggio è ancora 58-50 a testimonianza del nervosismo e degli errori che si commettono sul parquet, poi sul vantaggio in doppia cifra, Raffa sbaglia il contropiede del più 12, Mollura segna 6 punti consecutivi e rimette Trapani in partita, 60-56. Dopo 2 minuti l’americano di Rieti si riscatta, realizza in contropiede, subisce il fallo di Mollura, il quinto per lui e segna anche il libero aggiuntivo. Tra Raffa e Palermo continuano i faccia a faccia e battibecchi in mezzo al campo, gli arbitri fischiano fallo tecnico ad entrambi. Ora è una battaglia, gara tutta agonistica, il tabellone si muove solo con i tiri liberi, gli errori fioccano, Raffa prima sbaglia un tiro, su rimbalzo di Cannon, torna la palla al numero 11 di Rieti che inventa un assist spettacolare proprio per lo stesso Cannon. Tiri liberi finali ancora per Raffa, che, dopo una gara altalenante mette il sigillo finale su match intensissimo ed importanti, Rieti aggancia Trapani in classifica.

SALA STAMPA – “Abbiamo portato a casa una vittoria molto sofferta – commenta coach Alessandro Rossi – è stata una gara di alti e bassi, avevamo avuto più volte l’occasione di vincerla, nel terzo quarto avevo avuto la sensazione di nere via, invece Trapani si è aggrappata alla partita. Comunque aver chiuso con solo 2 sconfitte e ben 11 vittorie in casa nella regular season, ci dá la grande soddisfazione di aver fatto gioire molte volte il nostro pubblico. Su Cannon c’è sempre più difesa, ma avere un Vildera con 25 punti ci permette di compensare, Raffa ha commesso errori al tiro, ma si è speso molto in difesa. Dobbiamo recuperare energie e condizione di molti giocatori “.

 

“Sono qui in sostituzione del coach Daniele Parente –  dice Fabrizio Canella , vice allenatore di Trapani – l’allenatore è influenzato, una semplice influenza. Mi sento di fare i complimenti a Rieti non solo per la partita di oggi,  ma per quello che fanno da inizio stagione. Abbiamo perso perché non abbiamo difeso come i nostri avversari, sapevamo che era difficilissimo vincere qui, invece ci siamo innervositi e Rieti ne ha approfittato “.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.