cancelleri_superstrada_cantiere_1_rietilife

Rieti-Terni, il cantiere umbro è ripartito: “In estate festeggiamo l’apertura della superstrada” | FOTO – VIDEO

(ch.di.) “Oggi sono qui per far ripartire i lavori. Per far vedere che gli impegni presi durante la campagna elettorale delle regionali in Umbria sono stati rispettati. Sono venuto a dimostrare che non era campagna elettorale. Tra qualche mese restituiamo la Rieti-Terni ai cittadini“: lo ha detto il viceministro ai Trasporti e alle Infrastrutture, Giancarlo Cancelleri, questa mattina in visita al confine tra Lazio e Umbria per dare il via ufficiale al cantiere umbro della Rieti-Terni, fermo da oltre due anni, dal 2017.

Il cantiere, come spiegato da RietiLife nei mesi scorsi proprio in occasione di un’altra visita di Cancelleri, è stato affidato ad Ircop (che già opera sul lato laziale, come è possibile vedere transitando in zona gallerie di Reopasto) dopo il fallimento di Tecnis. Il Governo Conte II aveva promesso la ripartenza, che di fatto avviene oggi. Secondo le stime, in estate i lavori dovrebbero essere finiti.

L’estate prossima saremo qui per festeggiare” ha ribadito il consigliere regionale umbro pentastellato Andrea Liberati, ringraziando il viceministro Cancelleri ma anche Anas che col Governo ha rimesso in moto il cantiere. “È  paradossale che ad inaugurare questa infrastruttura, la prossima estate – ha scherzato Cancelleri – sarà qualcuno che negli Anni ’60, periodo in cui si è cominciato a pare di questa opera, non era neanche nato. Ma qui, oggi, con questo cantiere, oltre a dare un’infrastruttura ai cittadini, a chi qui vuole venirci in vacanza o a lavorare, ci sono anche posti di lavoro che fino a ieri non c’erano”. Ad accompagnare Cancelleri, anche il consigliere comunale ternano M5S, Thomas De Luca.

VIDEO: CANCELLERI PARLA DOPO LA VISITA

Foto: Stefano PRINCIPI ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.