dav

“Porta Sociale, aumentano i volontari e le attività”

Come anticipato da RietiLife (leggi), sono stati presentati i dati aggiornati del Progetto “La Porta Sociale”, avviato dall’Assessorato ai servizi sociali del Comune di Rieti, che coinvolge numerose associazioni di volontariato.  Finora sono stati raggiunti circa 5900 “utenti fragili” e 870 utenti in povertà assoluta con oltre 50 volontari impegnati continuativamente.

Sono state organizzate 13 raccolte alimentari, 3 raccolte di farmaci presso le farmacie Asm1 e Asm2, 3 raccolte straordinarie itineranti, raccolta fondi per la consegna di buoni acquisto alimentari avviata da club di servizio del territorio. A questi numeri vanno aggiunte varie attività di supporto a progetti del Comune come quelle per il “Riparo dal Freddo” organizzato lo scorso inverno dall’assessorato ai Servizi Sociali in un immobile messo a disposizione dall’Ater di Rieti, cui hanno partecipato anche associazioni non direttamente coinvolte ne “La Porta sociale”, e i servizi offerti durante le festività.

Alla conferenza stampa di presentazione dei dati hanno partecipato l’assessore ai servizi sociali del Comune di Rieti, Giovanna Palomba, l’assistente sociale del segretariato sociale del Comune di Rieti, Silvia Pitoni, la referente dell’associazione Il Guazzabuglio (capofila del progetto), Federica Paolucci, e rappresentanti del Volontariato Vincenziano, della Mensa di Santa Chiara, della Croce Rossa Italiana – Comitato di Rieti e del CESV di Rieti.

“Il lavoro de La Porta sociale si conferma di grande importanza e in crescita, a testimonianza che l’intuizione avuta all’epoca di creare e sostenere una rete di associazioni e di volontari era giusta e utile per rispondere alle emergenze che, purtroppo, si presentano nella nostra società – dichiara l’assessore Giovanna Palomba – Attraverso questo lavoro riusciamo a dare una risposta immediata alle emergenze. La validità del progetto risulta ancor più evidente se si pensa a quanto sia importante aver creato una rete di collaborazioni. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i volontari che si dedicano ai più bisognosi e auspico che la rete solidale possa continuare a crescere in futuro. Anche in virtù del successo di questo progetto, percepiamo una rinnovata e accresciuta volontà di partecipare e di fare volontariato, un risultato importante e da sottolineare. Con l’occasione comunico, inoltre, che anche la Regione Lazio, percependo evidentemente il crescente stato di bisogno, ha previsto un intervento straordinario nell’ambito delle azioni di contrasto alla povertà per la fornitura di pasti durante le festività natalizie destinando al Consorzio Sociale Rieti1 6mila euro che verranno, ovviamente, finalizzati al sostegno delle situazioni più fragili del territorio di riferimento”.

Foto: CdR ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.