78496788_3773938479299125_6045066344842395648_o

Musica e luci al castello di Rocca Sinibalda: che evento (gratis) al castello!

Torna per il secondo anno la  “Musica Visiva” nel Castello di Rocca Sinibalda, sabato 7 dicembre dalle 18.00, che “inaugura” gli eventi in programma per il periodo natalizio con un programma che, per quest’anno si preannuncia ricco e variegato.  Per questa edizione 2019 sono previste proiezioni di Musica Visiva di artisti emergenti in collaborazione con RUFA – Rome University of Fine Arts e performance live di IONSEA e MASSI FRATESCHI. La musica visiva nasce in Italia nel 1911 con gli esperimenti dei futuristi Bruno Corra e Arnaldo Ginna, andati perduti, e in Germania all’interno del movimento del cinema assoluto del 1920, con i film di Viking Eggeling, Walther Ruttmann e Oskar Fischinger. Da qui partono decenni di sperimentazione su film e in seguito su videoregistrazioni e media digitali. Lo studioso William Moritz William ha parlato di “una musica per gli occhi paragonabile agli effetti del suono per l’orecchio“, esortando, nei suoi scritti, a riflettere su “quali sono gli equivalenti visivi di melodia, armonia, ritmo e contrappunto”. Oggi si è aggiunto un numero maggiore di definizioni man mano che la disciplina si è evoluta, con lavori su diversi tipi di media che esplorano le diverse corrispondenze tra immagine e suono. Torna anche per quest’anno, ad esibirsi nel magico contesto del castello di Rocca Sinibalda, Sasha Vreca, in arte IONSE,  artista visivo di Montréal che lavora con la media art e le installazioni, concentrando la sua ricerca la sua ricerca sul rapporto tra video, spazio, interattività e immersività. Come artista visivo si impegna a promuovere e superare i confini dell’arte cinematografica e dei media attraverso le opere di installazione e l’uso di nuove tecnologie per sviluppare diverse prospettive ed esperienze per il pubblico. Nato come artista 3D, ha conseguito una laurea in Belle Arti presso l’Università di Ottawa. Nel 2013 vince il Premio Daimon per Media Arts e l’anno successivo la sua mostra personale “Foreign Sky” viene presentata al Centro di Arte Contemporanea AXENEO7 come artista emergente dell’anno. Presenta un progetto A / V performativo sotto il nome IONSEA, esibendosi in gallerie e festival internazionali. Attualmente svolge la sua professione nel settore multimediale cui affianca una carriera come direttore artistico nella vivace scena creativa di Montreal, lavorando tra gli altri, a progetti per Moment Factory, Ubisoft, Broadway, Childish Gambino e Celine Dion. Con lui ci sarà Massimiliano Frateschi nato a Bari, classe 1987, che approccia alla musica elettronica da autodidatta a soli 15 anni con i vinili, studia chitarra, pianola e successivamente si evolve come performer e sound producer. Artista eclettico lavora alle sue performance unendo la musica all’illuminotecnica, al video-mapping e alle visual art. La sua musica assume un tono diverso grazie al campionamento di suoni e ultrasuoni che registra tramite processi chimici oltre al campionamento per strada. Il suo genere varia dall’ambient, al vaporwave, alla melodic techno hi-fi, spesso con richiami alla musica etnica. È attualmente impegnato con il suo nuovo progetto -Mela Q- ed è fondatore dell’MMXprodject, progetto nato in Italia dall’incontro con altri dj producer.

I due artisti emergenti della Rupa sono Michal Zemel e Antonio Reda. Michal  Michal Zemel, 1993, nata e cresciuta a Tel Aviv, si è diplomata in Marketing e comunicazione della moda presso l’Istituto Europeo di Moda a Milano. Durante il periodo accademico inizia lavorare con le aziende di moda nel campo della comunicazione dove aumenta la sua curiosità verso il Mondo dell’immagine. Nel 2018 si iscrive al corso “Multimedia Arts&Design” presso la Rome University of Fine Arts. Vincitrice del premio Contrasto con l’installazione interattiva “Breathe”, si dedica a performance audiovisive, fotografia e video. Antonio Reda, nato a Cosenza nel 1995, si è trasferito a Carrara per studiare scultura all’Accademia di Belle Arti dove si è diplomato con il massimo dei voti. Dal 2018 è iscritto al corso di specializzazione di Multimedia Arts and Design, alla Rome University of Fine Arts, alla ricerca di un nuovo linguaggio attraverso la multidisciplinarietà e le nuove tecnologie.

Questo il programma

ORE 18:00 – ESPERIENZA IMMERSIVA DI IONSEA
ORE 20:00 – MUSICA VISIVA DI ARTISTI EMERGENTI IN COLLABORAZIONE CON RUFA
ORE 21:00 – ULTRAVERSE – SPETTACOLO LIVE DI MASSIMO FRATESCHI
ORE 22:00 – INGENIERIA LIQUIDA DI IONSEA
Prenotazione gratuita obbligatoria

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.