rieti_potenzaEG7_7075

FOTO – Marcheggiani: “C’avete fatto il funerale, ma mica siamo morti…”. Mariani: “Meritavamo di vincere”

Foto: Emiliano GRILLOTTI ©

(ch.di.) “È stato celebrato un funerale, ma mica siamo morti”: lo ha detto Francesco Marcheggiani dopo Rieti-Potenza 1-1 (leggi e guarda le foto della gara che ha fruttato il primo punto del Rieti). Suo il gol che ha sbloccato la gara e sua la palma di Uomo RietiLife. “Ora andiamo a Catanzaro certi di non avere paura di nessuno, serve questa intensità”: il bomber vuole mettersi alle spalle il 6-1 di Caserta e il conseguente “funerale”della scorsa settimana e già pensa al turno infrasettimanale in Calabria. A pareggiare i conti Vuletich per il Potenza a metà ripresa. Con una corazzata che veleggia tra le prime posizioni, un par ci sta. Per come si è messa la gara, sta stretto. Ma fa morale visto che il Rieti, finora, aveva solo e sempre perso.

Dello stesso avviso del suo giocatore il tecnico Mariani: “Mi aspettavo questa gara – dice – c’è rammarico perché potevamo raccogliere di più. Le condizioni del campo (pesante dopo parecchia pioggia, ndr) non hanno agevolato le nostre geometrie. Dedichiamo questa prestazione al presidente Riccardo Curci, lo merita per quello che ha fatto e per la persona che è. A nome mio e della squadra. Non è bastato quello che è successo sabato e quanto successo in settimana –aggiunge Mariani –  stamattina c’è stata anche la chiamata del medico e del team manager per dirmi che Gigli aveva la febbre (non era neanche in panchina, ndr). Non voglio fare più complimenti, potrei risultare morbido. Ma quello che hanno fatto oggi i ragazzi, come voglia e cattiveria, credo sia fuori dal normale. Reagire così dopo un ko del genere (6-1 a Caserta, ndr) credo non lo possa fare nessuno”. Poi gli elogi al sostituto di Gigli, Granata – sempre al centro di aspre critiche – e Lazzari, al posto di Pegorin nel 4-4-2 che premia Mariani: “Un ragazzo (Granata, ndr) è andato dentro e ha fatto il suo, aiutato dagli altri. Granata sì, ha delle qualità. Così come il portiere, è entrato in una partita difficile”.

VIDEO | IL DOPO GARA CON MISTER MARIANI E MARCHEGGIANI

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.