Senza titolo-1

“Ai bambini non si raccontano bugie”: ecco il libro del reatino Raffaele Focaroli

Si chiama “Ai bambini non si raccontano bugie” ed è il libro del reatino Raffaele Focaroli. Un volume i cui destinatari sono i bambini ed i ragazzi in età preadolescenziale proprio perché finalizzato, attraverso un linguaggio semplice e diretto, a far avvicinare i giovani lettori in modo positivo e collaborativo alle realtà istituzionali preposte alla loro esclusiva tutela.

Non è raro, infatti, per un minore doversi confrontare con una realtà famigliare difficile, ai suoi occhi insormontabile, così come non è raro che non si renda conto di ciò che stia accadendo nel contesto della sua famiglia. Era dunque un “dovere” dell’autore quello di cercare chiave interpretativa a misura di ragazzo attraverso la quale spiegare il ruolo delle diverse istituzioni che intervengono nella tutela dei minori. Allo stesso modo, risulta indispensabile orientare i giovani nell’ambito dei procedimenti giudiziari che coinvolgono i loro genitori finiti sotto la lente di ingrandimento di un Tribunale nella verifica della responsabilità genitoriale. Una guida pratica, snella e di facile assimilazione attraverso la quale il bambino e l’adolescente potranno dare una risposta a ciò che è difficile capire ma, soprattutto, spiegare. A tal fine si consiglia ai ragazzi la lettura del testo in compagnia di un adulto. L’introduzione è stata affidata a Angela Rivellese, Presidente Vicario del Tribunale per i Minorenni di Roma Conclusioni di Pierluigi Marconi Psichiatra.

Raffaele Focaroli si è laureato in Pedagogia presso L’Università di L’Aquila. È giudice esperto presso il Tribunale per i Minorenni di Roma. È un educatore del Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II di Roma. Per dieci anni ha insegnato Pedagogia al corso di laurea in Scienze Infermieristiche dell’Università Cattolica. Attualmente è Segretario per la città di Roma della sezione dell’AIMMF (Ass. italiana dei Magistrati per i Minorenni e per la famiglia). È consulente del Centro Ricerche Themis (centro ricerche socio – psicologiche e Criminologiche e Forensi) e autore di pubblicazioni sul tema minorile ed ha partecipato, come relatore, a diversi convegni ed incontri tematici. Si è occupato di cyberbullismo come esperto per la SIRO Consultig – social Intelligence e Reputation on line.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email