genova-certosa-street-art-ozmo-amore-psiche-murale-cop-1

Ozmo, dopo il murale a Rieti nuovo capolavoro: omaggio alle vittime del Ponte Morandi

(r.l.) A poche decine di metri dalla zona rossa evacuata dopo il crollo del Ponte Morandi, a un anno esatto dalla tragedia, nell’ambito del progetto On The Wall, voluto dal Comune di Genova, lo street artist OZMO, conosciuto a Rieti per aver realizzato il murale sulla facciata del Palazzo di Giustizia ispirato al Giudizio Universale dei fratelli Torresani e al ratto delle sabine del Giambologna, ha voluto dedicare un’opera alle vittime, al quartiere e alla città.

Il murale è su una parete dalla quale si vedono ancora le macerie che chiudono via Fillak (la strada principale che collegava il quartiere Certosa, oggi ancora quasi isolato con Genova). Reinterpretando uno dei capolavori del Canova, “Amore e Psiche”, ha dipinto un’immagine potente che evoca un moto ascendente e salvifico in grado di contrapporsi a quello discendente del crollo e della separazione. A completare la composizione la scritta ‘THIS IS SITE SPECIFIC’ che l’artista pone sopra i visi delle divinita? per, come in ogni suo lavoro, creare un’opera che ci interroga. Ed è quello che Ozmo fa con la sua arte.

Foto: Radio POPOLARE ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.