processione_ceri_2017FRA_8731_

È la settimana di Sant’Antonio: Ruggeri, processione, fuochi | TUTTI GLI EVENTI

(ch.pa.) Il Corpus Domini e il Solenne Pontificale del vescovo Pompili (leggi) chiudono l’ultimo weekend prima del clou delle celebrazioni del Giugno Antoniano: manca, infatti, meno di una settimana alla Solenne Processione dei Ceri.

RUGGERI – Altri sette giorni di ricca programmazione civile e religiosa che vedranno il loro apice venerdì, sabato e domenica. Come annunciato da RietiLife, il parcheggio del parco di Campomoro, Piazza Millesimi ospiterà, venerdì 28 giugno, alle 22, il concerto, organizzato dalla Pia Unione (lo spostamento da Piazza Vittorio Emanuele,  per motivi di ordine pubblico, è stato comunicato dopo un tavolo tecnico in Questura), di Enrico Ruggeri e del suo “Alma Tour”. Il cantautore, scrittore, conduttore televisivo e radiofonico milanese, vincitore di due Festival di Sanremo, torna sulle scene, a distanza di tre anni dalla sua ultima fatica musicale, con l’album “Alma“, un lavoro frutto di inedite sperimentazioni musicali. L’artista si esibirà sul palco principale e darà vita a due ore di spettacolo, ripercorrendo, attraverso i brani di maggior successo, la sua carriera musicale. Come ogni anno l’ingresso all’evento sarà rigorosamente gratuito. La tradizione e la fede continueranno ad intrecciarsi anche sabato 29 giugno, con gli appuntamenti religiosi del pomeriggio e la serata musicale affidata al cantante reatino Davide Rossi.

“OH SANT’ANTONIO, PREGA PER ME” – La lunga giornata di domenica, 30 giugno, comincerà, come di consueto, alle 7 del mattino, con la tradizionale distribuzione della cioccolata calda e i biscotti artigianali all’interno del Chiostro di San Francesco, accompagnata dall’esibizione delle bande musicali di Rieti, Castel Sant’Angelo, Lisciano e Rivodutri. La giornata proseguirà con le celebrazioni eucaristiche di Oliviero Svanera, Rettore della Pontificia Basilica di Sant’Antonio da Padova, di Mauro Gabetti, custode della Pontificia Basilica del Sacro Convento di Assisi – al termine della quale verrà distribuito il Pane di Sant’Antonio – e, in ultimo, quella del vescovo Domenico Pompili. Alle 18.30, le donne vestite di nero, i fedeli scalzi, i ceri e la fatica dei portatori per far avanzare la statua, emozioneranno, ancora una volta, i tanti reatini ai bordi delle strade. Canonico il percorso che seguirà la Solenne Processione dei Ceri in onore di Sant’Antonio da Padova, la cui statua (che con la macchina lignea sulla quale è posta e i candelabri è di circa undici quintali) verrà fatta sfilare dai sedici portatori (quattro per angolo, a rotazione), estratti a sorte nei giorni precedenti tra gli appartenenti alla Pia Unione, tra le vie della città, sotto le luminarie della ditta Carosi e sopra le tradizionali infiorate. Al suo rientro, intorno alle 23.45, l’allocuzione e la benedizione del vescovo e lo spettacolo pirotecnico affidato alla Fireworks di Adriano Fenici. Lunedì 1° luglio, alle 21.30, la reposizione della statua del Santo.

Foto: Francesco PATACCHIOLA ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.