Carcere_Nuovo_Complesso_0652

Maxi rissa tra detenuti italiani e nigeriani nel carcere di Rieti. Il Dap: “Avviati trasferimenti”

Una maxi rissa tra detenuti nigeriani e italiani. È quanto avvenuto ieri con modalità in via di accertamento da parte degli enti preposti nel carcere di Vazia a Rieti. Dopo la rissa si è creata una una sorta di rivolta difficile da domare è da tenere sotto controllo almeno fino alle ultime ore. Una situazione incandescente che ha creato non pochi problemi all’interno dell’Istituto di pena reatino e che ha visto fortemente impegnati gli agenti penitenziari, tra ieri e oggi. Una vicenda che ha allarmato i sindacati di categoria già sul piede della mobilitazione per quel che concerto la sicurezza nell’istituto di pena Reatino.

Sulla vicenda il dipartimento dell’amministrazione penitenziaria ha rilasciato una nota e ha preso dei provvedimenti: “Nell’istituto penitenziario di Rieti la protesta è ampiamente rientrata. Sono stati già attivati gli interventi necessari e tutti i detenuti sono rientrati dai passeggi. All’origine della protesta, gli strascichi di una colluttazione verificatasi ieri fra detenuti italiani e africani. Il Provveditorato regionale del Lazio-Abruzzo-Molise ha comunque già disposto, ai sensi della circolare del Capo del DAP sul trasferimento di detenuti per motivi di sicurezza, 19 trasferimenti ad altri istituti del distretto: 7 nigeriani sono stati già trasferiti nel pomeriggio di oggi e 12 italiani saranno trasferiti domani”.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email