IMG-20190418-WA0041

Turismo, ok alla sinergia tra pubblico e privato. Sinibaldi: “Programmazione e collaborazione mai realizzata prima”

Si è svolto questo pomeriggio, nella Sala Consiliare dell’Agenzia Regionale del Turismo a Rieti, il tavolo strategico sul turismo reatino voluto dal Vicesindaco di Rieti, Daniele Sinibaldi, in collaborazione con l’Assessorato al turismo della Regione Lazio e all’Agenzia regionale del turismo. Erano presenti all’incontro Roberto Ottaviani, Direttore dell’Agenzia, e Massimiliano Baldini, capo segreteria dell’Assessore regionale. All’incontro hanno preso parte, tra gli altri, operatori turistici, associazioni di categoria, guide turistiche, l’Istituto Alberghiero e l’Istituto Tecnico Turistico, oltre ad agenzie di viaggio del territorio reatino. Tra i temi affrontati, la partecipazione di Rieti a fiere e meeting nazionali ed internazionali incentrati sul turismo nel corso del 2019. L’obiettivo è quello di partecipare, come territorio reatino, agli spazi che la Regione Lazio avrà in tali contesti, nello specifico in autunno al TIG Incontri di Rimini, al VTM di Londra e all’ArtCityExchange di Roma.

“Cerchiamo di esportare il brand Rieti fuori dal nostro territorio attraverso una collaborazione complessiva e articolata tra Enti pubblici e operatori privati con l’obiettivo di promuovere nel migliore dei modi possibile tutto ciò che di potenzialmente rilevante possiede l’area Reatina – commenta l’assessore al turismo del Comune di Rieti, Daniele Sinibaldi – Abbiamo voluto questo incontro in virtù del lavoro di programmazione di eventi e di revisione complessiva del marketing territoriale che stiamo già compiendo ormai da tempo. Stiamo portando avanti un lavoro approfondito, sinergico, ampio e che, probabilmente, mai in precedenza era stato condotto in questa maniera sul nostro territorio. Alcuni risultati stanno già arrivando ma siamo persuasi che altri, anche più ambiziosi, potranno arrivare. Del resto, come Amministrazione comunale siamo sempre stati convinti che una ripresa economica delle nostre zone passi anche e soprattutto dall’evoluzione e dallo sviluppo del settore turistico”.

Foto: CdR ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.