ospedale_grillotti34

FdI: “Sanità, D’Amato ma che dici? Rieti è liste d’attesa lunghe, mobilità verso altre Regioni e…”

“Ad un mese dal Consiglio Comunale Straordinario in cui si è discusso della condizione allarmante della sanità reatina e nel quale è stata approvata una deliberazione unanime con richiesta di audizione dell’Assessore Regionale alla salute e alle Politiche Sociali D’Amato al fine di approfondire le scelte strategiche della Dirigenza dell’Azienda Sanitaria della ASL/Ri, continuiamo ad assistere agli auto compiacimenti dell’azienda stessa, che a mezzo stampa elogia il proprio operato”: lo scrive il coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia.

“Ultima, ma solo a livello cronologico tra le attività in essere e da concretizzare nell’arco temporale del 2019 che l’assessore D’Amato esalta sui quotidiani, c’è anche quella mobilità passiva (leggi), che a detta dell’Assessore risulta in netto miglioramento rispetto ad altre Regioni soggette al piano di rientro, comunicazione sconfessata per Rieti dai dati di bilancio. Per quanto riguarda l’ospedale di Rieti infatti, i dati delle relazioni sindacali di bilancio parlano di un aumento dei costi relativi alla mobilità passiva da un importo di 67.700.674 euro del 2016 ai 74.224.595 euro del 2017 e saremmo curiosi di conoscere quelli relativi al 2018” continua FdI.

“Nel contempo le liste d’attesa restano interminabili, il pronto soccorso è in continua sofferenza e sui reparti continuano ad arrivare segnalazioni di criticità non propriamente in via di soluzione. Nonostante questa situazione la Regione Lazio continua ad informare a mezzo stampa di finanziamenti a pioggia per il nostro territorio, sistematicamente riproposti all’avvicinarsi di ogni tornata elettorale ma continua a non arrivare notizia di una possibile deroga al Decreto 70 del 2015, di potenziali stanziamenti di risorse straordinarie ai comuni del cratere del sisma 2016 o di modifiche ai Decreti Commissario ad Acta che continuano a mettere a rischio il Laboratorio analisi, il servizio Immunotrasfusionale e l’Anatomia Patologica del nostro Ospedale. In virtù di tutto ciò continuiamo a sollecitare l’incontro con l’Assessore D’Amato già richiesto all’unanimità dal Consiglio Comunale e chiediamo la pubblicazione all’Albo Pretorio della Regione Lazio di atti che garantiscano il futuro dell’ospedale di Rieti” conclude il Coordinamento Provinciale FdI.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.