WhatsApp Image 2019-03-15 at 17.41.18

Il Rieti esce dal Viareggio ma trova una vittoria storica: 5-1 al Tbilisi, segna anche il reatino Parente

Una vittoria storica per la Berretti del Rieti che alla prima apparizione assoluta alla Viareggio Cup, dopo due grandi prestazioni terminate con due sconfitte, trova i primi tre punti nella competizione dominando il match contro gli avversari georgiani della Dinamo Tbilisi, 5-1. Una vittoria meritata per quanto mostrato in questa settimana dai ragazzi di mister Moncelli. Dopo le sconfitte contro le più attrezzate Athletico Paranaense e Torino, con le quali i giovani amarantocelesti avevano giocato a viso aperto, arriva la giusta ricompensa per Spedaliere e compagni che sul manto erboso del “Mariotti” di Montecatini realizzano 5 reti e si tolgono lo sfizio di conquistare i tre punti in un girone davvero difficile.

DOMINIO – Una gara dominata già dalle prime battute con il vantaggio al 9′ siglato proprio da capitan Spedaliere che mettono subito in chiaro le intenzioni dei reatini. Al 39′ è Pantano a trovare il raddoppio, capocannoniere della squadra dopo il gol ai brasiliani. Ad inizio ripresa la risposta degli avversari che riapre l’incontro, ma nel quarto d’ora finale, con le sostituzioni di mister Moncelli, il Rieti si scatena: apre la danze Paglino, subito dopo va in rete Cerbara e al ridosso del novantesimo il sigillo del giovane reatino Manuel Parente. Prima della partenza l’obiettivo dichiarato era quello di fare il meglio possibile e nel complesso la missione è stata raggiunta. “Bravi ragazzi” dicono dal club. E anche se il Rieti è fuori dal torneo, è comunque un vanto per club, tifosi, responsabili (con a capo Gianfranco Mancini) e squadra.

 

Rieti-Dinamo Tbilisi 5-1 (2-0)

Marcatori: 9′ Spedaliere (R), 39′ Pantano (R), 48′ Chikovani (D), 75′ Paglino (R), 84′ Cerbara (R), 89′ Parente (R)


CLASSIFICA
Torino 6, Athletico Paranaense 6, Rieti 3, Dianmo Tbilisi 0.

Torino-Athletico Paranaense (alle 17 del 15/3)

Foto: FC RIETI ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.