avvocati

Servizi legali a Cittaducale, continua la battaglia di Aiga contro il bando: “Penalizza i professionisti”

“La Sezione di Rieti dell’AIGA, con ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio notificato il 6.3.2019 ha richiesto l’annullamento del bando n. 39 bis per l’affidamento dei servizi legali presso il Comune di Cittaducale. Nei giorni scorsi la Sezione di Rieti aveva richiesto l’annullamento in autotutela del bando con nota inviata il via PEC al RUP della Comunità Montana 5^ Zona Montepiano Reatino e al Sindaco del Comune di Cittaducale, ma il R.U.P. della Comunità con nota del 4 marzo u.s. ha ribadito la legittimità del bando” lo scrive Aiga.

“Sarà quindi la giustizia amministrativa a pronunciarsi circa i molteplici profili di illegittimità sollevati dall’Aiga Sezione di Rieti e per essa dal Presidente Avv. Francesco Colapaoli e dal past president Avv. Federico Belloni. Aiga che per l’occasione sarà rappresentata e difesa dall’Avv. Fiammetta Cicchetti” continua Aiga.

“L’AIGA sottolinea che l’adozione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa determinerebbe
la violazione del principio dell’equo compenso di cui all’art. 19 quaterdecies l. n. 172/2017, il quale stabilisce
che la p.a. in attuazione dei principi di trasparenza buon andamento ed efficacia delle proprie attività, garantisce il principio dell’equo compenso in relazione alle prestazioni rese dai professionisti in esecuzione di incarichi conferiti dopo la data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto. Nei giorni scorsi la regione Lazio ha approvato la proposta di legge n. 69/2018 che recepisce il principio dell’equo compenso nei rapporti tra i professionisti e la Regione, le società da essa controllate ed i suoi enti
strumentali” aggiunge Aiga.

“L’AIGA ha censurato il bando anche con riferimento ai requisiti per la partecipazione, che penalizzerebbero i
giovani professionisti sia con riferimento alla necessaria iscrizione del professionista all’Albo per il patrocinio
innanzi alle Giurisdizioni Superiori, sia con riferimento al contenzioso che il professionista, per poter partecipare, dovrebbe attestare di aver già espletato presso Enti Locali” conclude Aiga.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email