concorso_vita_

Valore della vita e dedizione, gli studenti dello Jucci premiati al concorso europeo

Al concorso scolastico europeo 2017/18 dal titolo “Vita, diritto di tutti o privilegio di pochi”, promosso nelle scuole medie superiori e nelle Università di tutta Italia dal “Movimento per la vita italiano” hanno partecipato con successo alcuni alunni del Liceo scientifico C.Jucci di Rieti, seguiti dai loro professori, Anna Rita Venanzi e Valerio Ortensi, che hanno dichiarato, fra le altre cose, di credere fortemente nel valore della vita, quando questa non è solo perseguimento dei propri interessi, ma dedizione e amore per gli altri.

Il concorso è un’iniziativa accompagnata da importanti patrocini e dal lavoro di numerosi volontari e conta, non solo la partecipazione di circa un milione di studenti, ma anche la testimonianza di molti giovani ex concorrenti, oggi adulti, a riprova dell’efficacia di questa iniziativa.

I ragazzi, Francesco De Massimi e Giulia Petrizza della (classe VA), Simone Maurelli (classe VD), Francesco Di Mario (classe IVD), hanno ricevuto il loro premio sabato 15 dicembre, all’Istituto Casa del Buon Pastore, in occasione dell’incontro formativo promosso dal Movimento per la vita di Rieti e presieduto dal pro Vicario della diocesi di Rieti monsignor Luigi Aquilini, sul tema “la sacra famiglia di Nazareth, dono di Dio per l’umanità”, vista come famiglia ancora praticabile alla luce dei principi cristiani.

L’incontro è stato coordinato dalla dottoressa Maria Laura Petrongari Andreani, presidente provinciale. Relatori sono stati il dottor Pino Morandini, Vice Presidente Vicario del Movimento per la vita italiano che ha trattato la questione a livello giuridico, medico ed etico, e Padre Luca Genovese, sacerdote dell’ O.f.m.Cap , che ha analizzato il ruolo della paternità nella società odierna.

Foto: Del Soldato ©

Print Friendly, PDF & Email