Protesta_Tifosi_Rieti_00

Blitz di 50 tifosi allo Scopigno: “Il Rieti torni ai reatini, Poulinakis via”

(di Christian Diociaiuti) Clima incandescente intorno al Football Club Rieti, reduce da quattro ko di fila e da una situazione incerta a livello societario oltre che rovente ai fini della salvezza. I tifosi del Rieti, circa 50, hanno fatto irruzione questa sera allo Scopigno dopo le 17. Contestazione civile ma dai toni aspri: i tifosi si sono confrontati con lo staff reatino della dirigenza, tra cui il segretario Gabriele Di Leginio, il team manager  Dino Pezzotti, lo Slo (addetto ai rapporti società-tifo) Alessandro Mezzetti. Assente la proprietà greca, soprattutto il presidente e proprietario Manthos Poulinakis che pure sarebbe atteso per il match di sabato.

“Una contestazione nei confronti della proprietà e non dei presenti – specificano i tifosi a RietiLife – i tifosi saranno al fianco della squadra solo se il Rieti torna ai reatini. Un messaggio chiaro e unico: Rieti torni ai reatini. Se vogliono avere i tifosi e stare tranquilli, il Rieti deve tornare nelle mani di chi è di questa città”. Possibile che sabato i tifosi non siano sugli spalti.

Il Rieti, che già aveva contestato Poulinakis nella gara con lo Stabia, torna a chiedere un ritorno di una proprietà reatina e pur senza citarlo, chiedono il ritorno di Riccardo Curci. La contestazione si accende a 48 ore dal match contro la Paganese. Gara alla quale assisteranno, come atteso, il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli e la sua vice, Cristiana Capotondi.

Foto: RietiLife ©

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.