Delusione_Maistro_0862_life

Follia Rieti, di male in Reggio: Chéu si fa rimontare da 2-0 a 2-3, tre gol annullati

(di Christian Diociaiuti) Clamoroso quanto è successo al Rieti al Granillo a Reggio Calabria. Amarantocelesti avanti 2-0 tra primo e secondo tempo, perdono 3-2, con il gol decisivo per la Reggina segnato al minuto 97. La striscia di ko non si interrompe e sono ora quattro le sconfitte di fila del Rieti che nello scontro diretto con la Reggina perde 3-2 e rimane a 10 punti (Reggina che va a 14). Dopo esser andati avanti 2-0, i ragazzi di Ricardo Chéu si fanno rimontare in due minuti (Sandomenico e Tassi) poco dopo il settantesimo minuto, confermando la tenuta di squadra di poco superiore all’ora di gioco (come accaduto con la Juve Stabia). Vantaggio immediato con Gondo su rigore; il raddoppio è di Cericola nel secondo tempo. In mezzo ci sono tre reti annullate per fuorigioco per il Rieti, una assolutamente da rivedere e molto dubbia. Nel finale la Reggina si riaccende e colpisce una traversa oltre ad andare vicinissimo al 3 a 2 a ridosso del minuto 90. Lo centra al 96′ inoltrato: sugli sviluppi di un corner, ultima azione per la Reggina, Ungaro infila Chastre dal limite dell’area. Finisce 3-2 per la Reggina che scaccia la crisi. Il Rieti, invece, ora c’è dentro con tutte le scarpe.

ASSETTO – Il Rieti conferma il 4-3-2-1: all’apice dell’albero di Natale, Gondo davanti a Maistro e Vasileiou. In difesa Delli Carri, Pepe, Gigli, e Dabo. A centrocampo, Konate, Palma e Gallifuoco. È 4-3-3 per la Reggina di Cevoli. Davanti al portiere Confente, Kirvan, Redolfi, Solini e Seminara. Petermann, Zibert e Franchini a centrocampo; Sandomenico, Emmanusso e Ungaro in attacco.

SUBITO GOL – Il Rieti parte bene e subito in attacco, trova il gol su rigore. Errore di Solini sul lato corto dell’area di rigore, Gondo lo supera ma il difensore gli tira la maglia e l’ivoriano va giù. Pascarella di Nocera indica il dischetto, dal quale Gondo segna il suo secondo gol stagionale col Rieti (e secondo in C) e sblocca il risultato.

DUE RETI ANNULLATE – Rieti che si dimostra compatto, sulla falsariga della prima ora vista con al Juve Stabia e al 20′ ecco un’altra occasionissima. Palla che va dal lato destro a sinistra, Palma davanti alla porta riceve la sfera di Gondo ma clamorosamente non butta dentro, rimette la palla indietro e ci pensa a siglare Maistro. Per l’arbitro (e il primo assistente, Lombardi di Castellammare, l’altro è Pellino di Frattamaggiore) è però fuorigioco, ma l’azione è da vedere e rivedere sia al suo nascere che nello sviluppo. Presumibilmente l’arbitro potrebbe aver visto uno dei due, Palma o Maistro, oltre il portiere. Al 27′ altro gol annullato al Rieti: Vasileiou tira, Confente respinge e Gondo butta dentro ma per l’assistente è ancora offside e rete annullata. Altri sette minuti e c’è un’occasionatissima per Vasileou, ma il portiere si supera nell’uno contro uno.

RADDOPPIO – Il Rieti legittima il vantaggio anche a inizio ripresa con un’occasione per Thomas Vasileiou che, favorito dai rimpalli, si porta al limite dell’area e tenta un pallonetto con il portiere fuori dai pali. La sfera però finisce alta sopra la traversa di un metro. Al 62′, Cericola, appena entrato al posto di un Vasileiou contrariato, raddoppia: Gallifuoco recupera sulla trequarti, allarga a destra per Cericola il quale da dentro l’area scocca un fendente che taglia la porta, sbatte sul secondo palo e si infila in rete. Rieti che merita il 2-0. Per Cericola primo gol tra i pro.
RECUPERO IN 2′ – Al 67′ altra rete annullata al Rieti: segna Pepe, è ancora offside. Poi la gara gira, a favore della squadra di casa. Al 73′ accorcia Sandomenico: palla da sinistra, il granata entra in area e di giustezza riapre la partita. Al 75′ il pari: lancio lungo dalle retrovie, Tassi supera Gigli posizionato malissimo e fa il bis, 2-2. Pari in appena due minuti. Il finale è incandescente sul fronte delle chance di casa, col Rieti che rischia di perderla, visto che Viola all’83’ colpisce di sinistro la traversa e Sandomenico spreca un gol quasi fatto. Assalto finale in 6′ in cui il Rieti si difende come può per portare a casa un punto zeppo di rammarico. Non ci riesce. Ci pensa Ungaro, alla fine, a segnare il 3-2 reggino: palla che arriva dal corner, scoccata vincente dal limite per il 3-2 sulla sirena.
UOMO RIETILIFE – L’Uomo RietiLife è Gondo per il rigore conquistato e realizzato ma anche per la rete annullata, si spende e ce la mette tutta lì davanti. Menzione in negativo per Palma, che aldilà del posizionamento e dell’offside sbaglia un gol fatto, e per Gigli, che ha colpa piena sul gol del 2-2 reggino.
PROSSIMA USCITA – L’8 dicembre il Rieti giocherà allo Scopigno con la Paganese. La giornata deve ancora finire. RISULTATI, CLASSIFICA, PROGRAMMA.

Foto (archivio): RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email