Home / Archivio / Forza Italia torna in via San Rufo 49
GRASSI7

Forza Italia torna in via San Rufo 49

La Federazione provinciale e cittadina di Forza Italia ritorna nella storica sede del primissimo Club azzurro del 1994. Era nell’edificio dell’Hotel Europa , in via S. Rufo 49 a Rieti. “Quante battaglie, quanti sogni, quante vittorie.  Un ritorno alle origini per rinsaldare il partito sui suoi valori fondanti. Ci piace stare in mezzo alla gente e questa sede è più facile da raggiungere. Determinati e radicati al centro della coalizione di centro-destra, che abbiamo guidato alla vittoria del Comune di Rieti esattamente 1 anno fa. La nostra lista, la più votata con circa l’11% dei consensi, chiama a raccolta tutti i militanti di buona volontà per aiutare il nostro territorio ad uscire dalla terribile crisi economica in cui affonda da almeno 6 anni” scrivono da FI.
“Servono persone nuove e proposte valide da poter combinare in maniera armonica all’esperienza e al lavoro di tanti consiglieri comunali, assessori e dirigenti che da anni non mollano e lottano sul campo. La libertà va difesa e contro le ingiustizie ci si batte e si vince insieme. Siamo stati determinanti alle Politiche nella convincente elezione di coalizione dell’amico Paolo Trancassini.(FDI) Abbiamo votato con convinzione anche al collegio senatoriale il sen. Fusco (Lega). Adesso la prossima sfida riguarderà in Ottobre le Provinciali” continuano.
“Il valore aggiunto del centro-destra è da sempre l’unità plurale della coalizione – ha osservato il coordinatore provinciale di Rieti Sandro Grassi – mi rendo conto che qualche volta possano nascere incomprensioni ed attriti, come nella vicenda Aps. Anche le novita’ dele ultime ore su chi entra ed esce dal Cda mette in evidenza il comportamento ingiustificabile del PD e la superficialità di alcuni di noi. La gestione di questa partita ha segnato una serie di errori ma restiamo uniti e non voglio e posso immaginare un futuro diverso dal centro-destra per il sindaco di Fara Sabina. Davide Basilicata col PD? Non ci credo nemmeno se lo vedo!”.
Foto: RietiLife ©
Print Friendly, PDF & Email