Home / Archivio / Ritrovato in provincia di Rieti uomo scomparso da due settimane
carabinieri_eg444

Ritrovato in provincia di Rieti uomo scomparso da due settimane

(da comunicato dei Carabinieri) Nella serata del 13 giugno intorno alle ore 18, la centrale operativa della compagnia Carabinieri di Poggio Mirteto è stata contattata dai colleghi di Agnone in provincia di Isernia, i quali hanno segnalato la probabile presenza di un uomo scomparso dal Molise il 1° giugno scorso, all’interno dell’area di servizio autostradale dell’A1 “Flaminia”, il quale era stato riconosciuto presumibilmente da un cittadino.

Della vicenda, si erano occupati nei giorni passati anche gli organi di stampa molisani e nazionali (Chi l’Ha Visto, ndr). Immediatamente, una delle pattuglie della stazione di Magliano Sabina impegnata nei rinnovati e rinforzati servizi serali e notturni volti a contrastare il fenomeno dei furti in appartamento avvenuti nelle ultime settimane in quella zona, si è portata sulla A1 e ispezionando le due stazioni di servizio della giurisdizione, nel parcheggio di quella in direzione nord, l’equipaggio ha individuato la Citroen con a bordo la persona scomparsa. Per fugare ogni dubbio, con l’ausilio dei carabinieri di Agnone, sono stati effettuati una serie di veloci accertamenti e controlli sulla sua identità, attraverso i documenti e delle fotografie inviate telematicamente dal Molise, che hanno portato alla certezza dell’identità dello scomparso, A.A.T., farmacista di origini abruzzesi di 60 anni e che già altre volte in passato, colto da momenti di sconforto, si è allontanato dall’affetto dei suoi cari. L’uomo al momento del ritrovamento, era seduto sul sedile lato guida a riposare ed apparentemente risultava essere in buone condizioni generali di salute.

I carabinieri di Magliano Sabina, dopo aver  avvisato i familiari della positiva conclusione della vicenda, lo hanno accompagnato presso il punto di primo intervento sanitario dello stesso centro, per maggiore certezza delle sue condizioni sanitarie. Lo stesso dopo essere stato  visitato dai sanitari, dopo circa un’ora, è stato dimesso confermando il più che discreto stato di salute inizialmente diagnosticato. A notte inoltrata, al   comando stazione di Magliano Sabina sono giunti la moglie ed altri familiari dell’uomo che, molto sollevati per la felice conclusione della vicenda, hanno riabbracciato il congiunto e hanno ringraziato i Carabinieri per quanto fatto.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email