Internet_foto

No al cyberbullismo, il Comune di Rieti dice no tra iniziative editoriali e workshop

“I social non vanno demonizzati, ciò che conta è un uso consapevole e responsabile della Rete”. Così l’assessore all’Innovazione tecnologica e ai Rapporti con le associazioni del Comune di Rieti, Elisa Masotti, in occasione della presentazione del volume “Il mistero di Alistar Manor – Un’avventura a fumetti contro il Cyberbullismo”, a cura di Claudia Piselli, Arianna Pesoli e Letizia Bosi, tenutasi ieri alla biblioteca Paroniana.

“Un plauso all’associazione Musikologiamo che, in collaborazione con i ragazzi dell’ufficio Informagiovani del Comune di Rieti, ha portato a termine questo progetto incentrato sul fenomeno, sempre più diffuso, del bullismo online. Ritengo che l’informazione e la sensibilizzazione siano fondamentali in termini di prevenzione. Come amministrazione comunale siamo molto attenti al nuovo problema sociale. Per la prima volta a Rieti, lo scorso 6 febbraio, è stata celebrata la Giornata mondiale per la sicurezza in Rete e – prosegue l’assessore – proprio in quell’occasione è nata l’idea editoriale a cura dell’associazione Amarganta che metterà nero su bianco i contributi dei relatori e gli spunti di riflessione dei ragazzi delle scuole reatine coinvolte”.

“L’antologia – aggiunge Masotti – verrà presentata in Comune a fine maggio. Il 16 dello stesso mese inoltre interverrò, rappresentando il Comune di Rieti, nel corso del workshop che si terrà a Roma, al salone della Giustizia, organizzato dal Garante per l’infanzia e per l’adolescenza della Regione Lazio. La prima parte del convegno verterà proprio sul tema del bullismo e del cyberbullismo. Oltre al Garante, Jacopo Marzetti, che interverrà in merito alla legge sulle ‘Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione e il contrasto del fenomeno del cyberbullismo’, porteranno il proprio contributo anche esperti in materia come il presidente del Corecom Lazio, Michele Petrucci, la psicologa criminologa Flaminia Bolzan e l’avvocato Alessandra De Fabis”.
“Questi sono solo i prossimi impegni – conclude l’assessore -. A partire da settembre verranno, infatti, programmate diverse iniziative in stretta collaborazione con la polizia postale regionale e locale”.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email