Home / Archivio / Aldo Cazzullo mercoledì 24 a Rieti: incontra i giornalisti per la festa di San Francesco di Sales
Aldo-Cazzullo-foto-Gazzettadimodena.it_

Aldo Cazzullo mercoledì 24 a Rieti: incontra i giornalisti per la festa di San Francesco di Sales

Il 24 gennaio, festa di San Francesco di Sales, il vescovo Domenico ha invitato tutti i giornalisti e gli operatori della comunicazione più in generale a un incontro sul tema della Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali.
Per la 52esima edizione della giornata che la Chiesa cattolica dedica alla riflessione sull’impiego degli strumenti della comunicazione sociale, papa Francesco ha scelto il tema «“La verità vi farà liberi” (Gv 8,32). Notizie false e giornalismo di pace»: uno spunto che, come di consueto, il Santo Padre arricchirà con la pubblicazione del Messaggio proprio nel giorno della festa del patrono dei giornalisti.
L’incontro avrà luogo alle ore 11,30 presso la Sala degli stemmi del Palazzo papale e ad aiutare la riflessione sarà Aldo Cazzullo, editorialista del «Corriere della Sera» e cronista dei principali avvenimenti italiani e internazionali degli ultimi 25 anni. Come lo scorso anno, all’incontro seguirà un pranzo con il vescovo e l’autore, per il quale è gradita la prenotazione.
Nel pomeriggio, sempre all’Auditorium Varrone, Aldo Cazzullo presenterà al pubblico reatino il suo libro Metti via quel cellulare. Strutturato come un dialogo serrato tra l’autore e i figli Rossana e Francesco, il volume evidenzia i rischi e le opportunità del nostro tempo. Dal cellulare, infatti, passano la cattiveria online, l’elogio dell’ignoranza, i cyberbulli, i padroni delle anime da Facebook ad Amazon, l’educazione sentimentale affidata a YouPorn, la distruzione dei posti di lavoro e della cultura tradizionale, ma anche le possibilità dei social, i nonni che imparano a usare le chat per parlare coi nipoti, la rivolta contro le dittature, la nascita di una gioventù globale unita dalla rete.
Foto: dal web ©
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*