cicchetti_gentiloni_

Rieti 2020, Cicchetti firma da Gentiloni per 20 milioni: “Nascerà anche un ponte ai Pozzi”

Il sindaco Antonio Cicchetti ha firmato, a Palazzo Chigi, alla presenza del presidente del Consiglio dei ministri, Paolo Gentiloni, la stipula della convenzione per il Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie (Rieti 2020). L’atto odierno ufficializza il finanziamento del progetto che prevede un Piano degli interventi costituito da azioni materiali e immateriali per un ammontare di circa 20 milioni di euro, di cui 15 come importo del finanziamento e 5 per interventi dei privati.

SINIBALDI: “DA PARTE NOSTRA AZIONI CONCRETE” “Le risorse vengono erogate grazie a un lavoro di progettazione della precedente amministrazione perfezionato da quella attuale – dichiara il vicesindaco Daniele Sinibaldi – tra cui, con delibera di giunta del 26 settembre 2017, l’accordo di collaborazione per la realizzazione di interventi privati. In particolare, l’11 ottobre i due investitori Atifer e Rieti 2punto1 hanno sottoscritto la convenzione che li collega al programma di lavori. Ciò ha permesso la concretizzazione degli ulteriori 15 milioni di euro di risorse pubbliche in base al meccanismo previsto dal bando”.

“A dispetto di una campagna di disinformazione, da parte di alcuni, attraverso accuse di incompetenza e di volontà di non portare avanti il progetto – prosegue Sinibaldi – abbiamo terminato l’iter e dal momento della registrazione della convenzione presso la Corte dei conti decorreranno 60 giorni per la presentazione dei progetti esecutivi. Stiamo quindi dimostrando che questa amministrazione ai proclami preferisce gli atti e le azioni concrete”.

EMILI: “PROGETTI SARANNO RIMODULATI” “La stipula della convenzione tra il Comune di Rieti e la presidenza del Consiglio costituisce un momento essenziale della procedura prevista per l’erogazione del finanziamento e per la realizzazione del programma di interventi noto con il nome di Rieti 2020 – aggiunge Antonio Emili -. D’intesa con il governo, nella fase che intercorre tra la sottoscrizione della convenzione e la sua registrazione, l’amministrazione comunale inoltrerà alla presidenza del Consiglio talune richieste di rimodulazione del progetto, al fine di adeguarne il tenore e i rispettivi contenuti alle reali esigenze di riqualificazione e di rilancio del territorio. L’obiettivo in tal senso è quello di destinare le risorse accordate al programma Rieti 2020, tra le altre cose, anche alla realizzazione del ponte dei Pozzi, alla riqualificazione di ponte Cavallotti e Porta d’Arci, nonché al recupero dell’ex mercato coperto e ciò affinché il finanziamento del governo soddisfi al meglio e in maniera più diretta le reali esigenze di rinascita del centro storico e delle periferie”.

Foto: Palazzo Chigi ©

Print Friendly, PDF & Email