meeting_giovani_cuccarini_libro_gia_0750_life

Lorella Cuccarini sposa il progetto di RietiLife e dona un libro per la biblioteca di Amatrice

(di Sabrina Vecchi) “La più amata dagli italiani” oggi ad Amatrice. Lorella Cuccarini non ha smentito la fama che la ritrae come donna coerente a se stessa e fedele ai principi su cui ha basato uno stile di vita. La nota conduttrice e ballerina ha raccolto l’invito del vescovo Domenico Pompili e si è messa a disposizione dei ragazzi riuniti per il Meeting dei Giovani, rispondendo ad ogni domanda sulle proprie scelte lavorative e personali, e soprattutto su quelle riguardanti la sfera della vita di coppia, dall’alto di un matrimonio che dura da oltre venticinque anni scevri da scandali e gossip patinati, una vera rarità per il mondo dello spettacolo.

La Cuccarini, mamma di quattro figli della stessa età dei giovani presenti ad Amatrice per il Meeting, ha portato la propria esperienza sui concomitanti ruoli di madre, moglie, showgirl e personaggio noto, difficili ma non impossibili da conciliare. Su tutto, l’amore. Per il lavoro, per il marito, per i figli, per la vita. L’amore filo conduttore di questo Meeting, l’amore verso le popolazioni terremotate che sta spingendo la nostra comunità ad andare avanti sempre e comunque, e con gioia, con il sole. Il sole che ha fatto capolino tra le montagne innevate e che la conduttrice ha scelto di citare nel suo libro “Ogni giorno il sole“, donato con un’affettuosa dedica alla biblioteca di Amatrice. La conduttrice ha infatti raccolto l’invito di RietiLife ed ha contribuito con entusiasmo all’iniziativa che la nostra testata – link– sta portando avanti per ricostruire la cultura, la comunità e i momenti sociali delle zone colpite dal sisma. Grazie Lorella, prendiamo come un incoraggiamento ad andare avanti il tuo sorriso e le parole del tuo libro: “il sole sorge sulle nostre vite. Anche quando non riusciamo a vederlo”.

Qualsiasi autore, amatoriale o professionista, che volesse partecipare all’iniziativa di RietiLife per ricostruire la biblioteca di Amatrice donando un proprio volume con dedica, può scrivere all’indirizzo di posta elettronica [email protected]

Foto: Gianluce VANNICELLI / Agenzia PRIMO PIANO ©

Print Friendly, PDF & Email