image

PETRANGELI: “RAOUL BOVA SARÀ CITTADINO ONORARIO DI RIETI”

(di Sabrina Vecchi) E dire che nelle nostre zone è di casa e capita spesso di incontrarlo, tanto che il sindaco Simone Petrangeli ha annunciato oggi pomeriggio: “Daremo la cittadinanza onoraria a Raoul Bova”. Eppure i riflettori del Terminillo Film Festival erano tutti per lui. L’attore è arrivato nel pomeriggio sulla montagna in compagnia della fidanzata Rocio, non ha partecipato come annunciato in un primo tempo alla tavola rotonda sulla commedia all’italiana e si è ritirato nelle stanze dell’hotel Togo.

Nella hall dell’albergo l’attesa per gli addetti ai lavori è sembrata interminabile ed i fans hanno proseguito ad assieparsi nella speranza di un selfie o un autografo, mentre alla reception dell’hotel arrivano ordini di servizio in camera dalla stanza dell’attore. Capricci da divo che ama farsi attendere, si mormorava. Ma Raoul Bova arriva finalmente nella hall, e del divo – oltre all’innegabile bellezza, ça va sans dire – ha poco o nulla. Si concede a tutti senza risparmiare foto ed abbracci, e nonostante il poco tempo a disposizione è sorridente e gentile con tutti.

“Ho scelto di prendere casa nella vostra provincia perché affascinato dalla bellezza di questi territori” – dichiara a RietiLife -, “inoltre per me è normale venire a sciare qui al Terminillo o girare per Rieti, mi sento a casa”. In effetti, gli ribadisco, per noi è diventato un vero e proprio testimonial e le sue foto sui rotocalchi mentre passeggia sulle rive del Lago del Salto sono una cartolina per le nostre zone. Bova risponde con pudore, come stupito da una responsabilità simile, e vuole fare un appello ai reatini, “perché loro stessi, che spesso non ne hanno neppure percezione, si accorgano di quanto sono belli ed unici i posti in cui vivono”.

PETRANGELI E IL FESTIVAL

Petrangeli soddisfatto del grande successo del Terminillo Film Festival: “Il festival del cinema di Terminillo è già un successo straordinario. Grande affluenza di pubblico e grande copertura da parte dei media nazionali. Una bella soddisfazione per un progetto ambizioso che sta riscuotendo apprezzamenti anche oltre le più rosee aspettative. Abbiamo sposato l’idea geniale del Terminillo Film Festival e lo abbiamo sostenuto con convinzione nella consapevolezza che il cinema é un veicolo straordinario per la promozione del territorio. Abbiamo contribuito alla nascita della RietiFilmCommission e adesso vogliamo dare continuitá ad un evento che speriamo possa diventare un appuntamento fisso del cinema italiano. Viva il Cinema, viva il Terminillo la montagna più bella degli Appennini.”

Foto: Francesco Patacchiola ©

 

Print Friendly, PDF & Email