Costini_6917_Life

COSTINI: “SABATO AL FAMILY DAY CONTRO LE LOBBY GAY”

Sabato 30 gennaio Area Rieti-Azione Nazionale parteciperà al Family Day a Roma, al circo massimo, con una sua delegazione, per ribadire la propria contrarietà al decreto Cirinnà, alla volontà di permettere alle coppie gay di adottare figli, alla legalizzazione dell’utero in affitto. “Nella realtà” ha dichiarato Chicco Costini “chi afferma che la battaglia che stanno conducendo le lobby lgbt, sia per affermare diritti negati, dici una falsità. Gran parte delle rivendicazioni urlate dalle associazioni omossessuali, sono già ampiamente previste dal diritto italiano, compresa la possibilità di indicare il partner\convivente (senza distinzione di sesso) come referente delle comunicazioni sul proprio stato di salute, o partecipare all’assegnazione delle case popolari. In realtà l’unica vera possibilità che viene negata alle coppie omossessuali è quella dell’adozione, e soprattutto dell’adozione del figlio del partner, che necessariamente rende legittimo l’utero in affitto. Noi consideriamo Elton John, e gli altri gay ricchi che si sono comprati un figlio, delle persone abominevoli, perché solo esseri senza alcun rispetto della vita possono immaginare di comprare i figli al mercato, di utilizzare donne come fattrici, o uomini come animali da monta”.

“La campagna di propaganda imbastista da una delle lobby più potenti conosciute – aggiunge Costini – cerca di far passare quella che è una battaglia di pure egoismo, in una grande campagna di civiltà e di difesa dei diritti. Noi ci opporremo con forza e determinazione al tentativo arrogante di far prevalere interessi individuali alle leggi naturali. E non per motivi religiosi, ma nella convinzione che se è vero che nessuno debba essere discriminato per le proprie preferenze sessuali, queste non possono divenire privilegi o sovvertire quel che la natura, non l’uomo, ha definito. Il decreto Cirinnà non è un atto di civiltà, ma il frutto della protervia di una minoranza che si arroga il diritto a cambiare l’ordine naturale delle cose. E questo non è accettabile. Venerdì i militanti di Area Rieti volantineranno in città per informare e contrastare per quanto possibile, la campagna propagandistica imbastita da lobby talmente forti, da far balbettare finanche un’organizzazione potente come la Chiesa. Contro l’arroganza di pochi noi saremo sempre presenti”.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email