Rugby_Life

RUGBY, IL REATINO ALFREDO DE ANGELIS AI MONDIALI CLASSIC CON LA NAZIONALE AZZURRA

(di Matteo Carrozzoni) HAMILTON (BERMUDA) – C’è un po’ di amarantoceleste nella World Rugby Classic, la coppa del mondo di rugby giocata da atleti che in passato hanno vestito la maglia della propria nazionale, sia seniores che giovanile, che si sta disputando nelle Bermuda; nella rosa degli atleti selezionati da coach Marcello Cutitta figurano infatti il campione italiano di Rieti Alfredo De Angelis e l’aquilano Edoardo Vaggi, per due stagioni in forze al team reatino.

Ieri  la formazione Italiana, con De Angelis e Vaggi titolari, ha sfiorato l’impresa contro i Classic All Blacks di Filo Tiatia. Dopo un primo tempo finito zero a zero, l’Italia è passata in vantaggio con un drop e un calcio di punizione di Ramiro Pez (mediano di apertura della nazionale azzurra con 40 caps e oltre 250 punti  segnati tra il 2000 e il 2007) ed a metà del secondo tempo conduceva per  6 a 0.

Ma i campioni del mondo in carica (anche in questa categoria), nei dieci minuti finali hanno segnato due mete, con Johnny Weslow, trasformata da  Brendan Laney e Kelvin Middleton, fissando il risultato finale sul 6 a  12. Facendo tirare un sospiro di sollievo al manager neozelandese Andy Haden (117 caps con gli All Blacks dal 1972 al 1985), fortemente preoccupato dal gioco di un’Italia alquanto bellicosa.

Man of the Match è stato nominato Simon Picone, ex nazionale, negli ultimi anni in forze al Viterbo e più volte avversario dei reatini ai tempi della serie B.

“Erano tutti delle montagne di muscoli – ha dichiarato il reatino De Angelis – ed è stato un incontro veramente duro. Ma il clima sportivo che si respira è davvero eccezionale. Stiamo vivendo un’esperienza davvero significativa.

Il prossimo incontro degli Azzurri sarà domani, giovedì 12, quando in Italia saranno le 22:45, contro le Classic Eagles, la vecchie glorie degli USA, che sempre ieri hanno perso contro i Classic Springboks (il Sud Africa) per 24 a 12.

Formazione scesa in campo: 1 Menapace, 2 Varroto, 3 Otano, 4 Vaggi, 5 Filippini, 6 Ercolino, 7 Bergamin, 8 M. Parisse, 9 Picone, 10 Pez, 11 Pedrazzi, 12 Faggiotto, 13 Martin (cap), 14 Baroni, 15 De Angelis.
A disposizione: 16 Birtig, 17 Podestà, 18 Cassina, 19 Ogert, 20 Pardies, 21 Stanojevic, 22 Carlesi, 23 Ceppolino, 24 Biagiotti.

Risultati delle partite giocate: Argentina 14 – France 12; Classic Lions 43 – Canada 7; South Africa 29 – U.S.A. 12; Classic All Blacks 12 – Italy 6.

Foto: Rugby Italian Classic XV ©

Print Friendly, PDF & Email