inaugurazione_Sede_LILT_LIFE

LILT RIETI, INAUGURATA LA NUOVA SEDE

La nuova sede della Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori) di Rieti è in via dei Salici 65 stata ieri inaugurata alla presenza delle maggiori autorità cittadine, e con la partecipazione di molti operatori della Sanità provinciali. Ha fatto gli onori di casa il presidente dott. Enrico Zepponi, con il vice presidente Flavio Fosso, le consigliere Marcella Della Penna, Barbara Pelagotti e Roberto Brunamonti, il grande campione di basket, testimonial dell’Associazione. La Lilt  nazionale era rappresentata dal delegato regionale dott. Alfredo Cecconi.

Dopo la presentazione del vice presidente, il parroco del quartiere Don  Luigi Bardotti ha benedetto i locali, quindi il presidente Zepponi ha preso la parola ringraziando tutti i presenti, svolgendo poi un’attenta relazione sull’attività svolta durante l’anno e sui progetti per il futuro. Egli ha sottolineato la costituzione della Delegazione sabina ed i programmi portati avanti, in collaborazione con due strutture sanitarie, di prevenzione del tumore al seno, del melanoma e del tumore della prostata. Zepponi ha sottolineato un concetto importante: la Lilt intende collaborare con il Servizio Sanitario Nazionale e non certo mettersi in competizione con esso. Particolari ringraziamenti, ha espresso, per il Comune, per la Fondazione Varrone e per la Baxter, sensibilissimi verso le necessita della Lilt reatina.

Il presidente del consiglio Comunale Gianpiero Marroni, anche a nome del sindaco Petrangeli, presente in sala con l’assessore Stefania Mariantoni i consiglieri Emanuele Donati e Ivano Fioravanti, ha portato il saluto dell’Amministrazione. Successivamente ha preso la parola il delegato regionale Cecconi che con un appassionato intervento ha sottolineato l’importanza della prevenzione da un lato e dall’attenzione necessaria verso il malato, anche dopo la cura, sia sul lato fisico che psicologico. Egli ha anche evidenziato la collaborazione in essere con il nostro ospedale cui Lilt e Rotary di Rieti e Latina hanno messo a disposizione un colonoscopio tecnicamente avanzato. La direttrice generale ASL dott.ssa Laura Figorilli ha a sua volta riconosciuto l’impegno delle Associazioni di volontariato, ed in particolare della Lilt, mentre il consigliere regionale Daniele Mitolo ha evidenziato l’interesse della Regione nell’impegno contro la malattia, ricordando che proprio recentemente è stato approvato il “Registro del tumori, strumento essenziale per conoscere incidenze territoriali e sociali. Il vicepresidente della Provincia Enzo Antonacci a sua volta ha affermato che, nonostante le variazioni normative, l’Ente e sempre in primo piano nel settore della Sanità.

Applaudito il saluto di Roberto Brunamonti, che nella sua qualità di “testimonial” ha voluto ricordare, lui spoletino, l’affetto che porta alla nostra città e alle sue attività sociali.

Apprezzata la presenza del dott. Mario Santarelli, primario del reparto di Radioterapia dell’Opg del dott. Mauro Marchili responsabile reparto malattie infettive, della presidente del Lions Maria Luisa Formichetti, del presidente dell’Igea dr.Giorgio Muzzi del rag. Gilberto Martellucci. L’Alcli, associazione molto vicina ai malati di tumore ed ai loro familiari, era rappresentata dalla presidente Santina Proietti e dal vicepresidente Emilio Garofani, che hanno espresso la volontà di una sempre più stretta collaborazione con la Lilt.

Foto: LILT ©

Print Friendly, PDF & Email