alberghiero_amatrice28

SCUOLA – ALBERGO DI AMATRICE, LA MADRINA È ELISA ISOARDI

Meno di un anno di lavori per 810mila euro di investimento, 60mila dei quali messi a disposizione da Unindustria e Unioncamere Lazio. Sono questi i numeri che hanno permesso la riqualificazione della Scuola-albergo di Amatrice, polo di eccellenza della formazione alberghiera gestito dall’Istituzione Formativa di Rieti.

I lavori di ammodernamento di cucine, sala ristorante, zona uffici e piani degli allievi sono stati presentati oggi ad Amatrice, a scuola già operativa da alcuni mesi, dal Presidente di Unindustria Maurizio Stirpe e il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Oltre 200 i partecipanti all’evento. Hanno aperto i lavori il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi e il Vicepresidente di Unindustria con delega Expo 2015 Gianfranco Castelli – la cui impresa Sano, produttrice di prosciutto amatriciano Igp e guanciale, è la principale azienda sul territorio di Amatrice per fatturato e numero di dipendenti. Presenti inoltre il Presidente di Unioncamere Lazio Vincenzo Zottola e il Presidente della Provincia di Rieti Giuseppe Rinaldi. Madrina della manifestazione Elisa Isoardi.

Dopo la conferenza stampa, gli allievi della scuola alberghiera si sono misurati nella preparazione di piatti che, a partire dall’amatriciana, valorizzano i prodotti locali. A giudicare le preparazioni gli chef Alessandro Pipero del “Pipero al Rex” e i fratelli Sandro e Maurizio Serva de “La Trota” a Rivodutri.

Con oltre 90 allievi che seguono corsi di istruzione e formazione professionale continua, l’Albergo Scuola di Amatrice è una delle scuole più prestigiose d’Italia. Fin dalla sua istituzione nel 1980, rappresenta un’esperienza unica nel suo genere, organizzando corsi altamente professionalizzanti per chef e camerieri.

Gli interventi di riqualificazione sono stati finanziati da Regione Lazio, Provincia di Rieti, Comune di Amatrice, Unindustria e Unioncamere Lazio. Foto: Emiliano GRILLOTTI ©

Print Friendly, PDF & Email