solar-eclipse.630x360 copia

L’ECLISSI DI SOLE SALUTA LA PRIMAVERA / IL PICCO A RIETI ALLE 10.30

Tutti con il naso all’insù grazie all’eclissi solare prevista per domani, venerdì 20 marzo, a metà mattinata. Anche i reatini sono pronti a godersi uno spettacolo che capita raramente: la prossima, infatti, sarà nel 2026. Quella di domani, annuncerà la primavera ed il meteo dovrebbe aiutare: atteso cielo sereno o poco nuvoloso su Rieti e provincia. I DETTAGLI Grazie al periodico scientifico Focus (che ha dedicato una gallery ma anche altri articoli leggi1 leggi2 leggi3) ecco le principali indicazioni per non perdersi questo spettacolo della natura: la Luna si troverà tra Sole e Terra e coprirà quindi il disco solare. Si parte alle 9.20 (ora italiana) fino alle 11:50. L’eclissi, variabile in tutta Europa (all’estremo nord sarà totale), in Italia sarà parziale e l’orario del picco varierà da Nord a Sud. Il suo massimo è previsto a Roma – e dunque a Rieti – intorno alle 10.30-10.40. Al nord il Sole risulterà coperto al 70% mentre al sud lo sarà al 70%. OCCHIO… AGLI OCCHI! Per osservare l’eclissi evitare filtri fai da te, ma anche i semplici occhiali da sole. Serve un vetrino da saldatore o occhiali specifici (nell’articolo di Focus tutti i dettagli, anche i più artigianali per non danneggiare la vista e godersi lo spettacolo). L’ENERGIA L’Eclissi sarà un problema per i numerosi impianti fotovoltaici europei attivi nella produzione di energia elettrica: impianti per un totale produttivo di 38 GW (come 38 centrali nucleari) saranno spenti dalle 7 alle 14. In Italia nei giorni scorsi Enel, ha dato avvio alle procedure per l’esecuzione dell’ordine, ricevuto da Terna S.p.A., di imporre la riduzione a zero della produzione di energia elettrica (distacco dalla rete di distribuzione) degli impianti di produzione non programmabile per il giorno 20 marzo 2015 dalle ore 07:00 alle ore 14:00, al fine di garantire la sicurezza del Sistema Elettrico Nazionale a fronte di particolari situazioni di riduzione di capacità regolante del SEN e come tali potenzialmente critiche che, nel caso specifico l’emergenza è dovuta al verificarsi dell’eclissi solare nella mattinata del 20 marzo. (RedazioneFoto: FOCUS ©

 

Print Friendly, PDF & Email