mariantoni2

AFFIDO FAMILIARE, PRESENTATO LO SPORTELLO: “SVOLTA NELLE POLITICHE PER L’INFANZIA”

Presentato in sala consiliare lo sportello Affido Familiare, gestito dall’Associazione Krisalidea APS presso lo Spazio Famiglia. Alla presentazione c’erano l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Rieti Stefania Mariantoni, la presidentessa di Krisalidea e coordinatrice del progetto, Valeria Natali (che ha anche moderato l’incontro) il referente dell’Area Famiglia e Minori della Regione Lazio, Antonio Mazzarotto, il referente del Gil Adozioni della Asl di Rieti, Antonella Brunelli, e la presidente dell’Arci di Rieti, Valeria Patacchiola. Saluti anche da parte dell’Unicef regionale e provinciale e del già Garante regionale dell’Infanzia e dell’Adolescenza, Francesco Alvaro, ma anche del presidente della commissione politiche sociali Giovanni Ludovisi. La presentazione dello Sportello Affido (già attivo – leggi) è stata preceduta da un’ampia panoramica sui servizi per l’infanzia nel comune di Rieti e nel Distretto1, ma anche da quanto approntato in Regione per le politiche sociali dell’infanzia (programma PIPPI). “Siamo ad una svolta nelle politiche dell’infazia anche grazie a questo sportello – ha detto l’assessore Mariantoni – le politiche per l’infanzia vanno riviste: molti servizi partiranno, ma altri sono già attivi. Siamo dei sognatori: vorremmo che questa provincia divenisse accogliente per i minori. I cinque distretti possono unire gli sforzi e far sì che il collocamento in affido sia lo strumento maggiore per l’affidamento dei minori fuori dalla famiglia”. “Lo sportello di affido familiare – spiega Valeria Natali, psicoterapeuta, presidente di Krisalidea e coordinatrice del progetto – rientra in una serie di iniziative per la tutela dei diritti del minore alla famiglia. Esso nasce con l’obiettivo di diventare un punto di incontro e di ascolto, ma anche di condivisione, sostegno, formazione e informazione sull’affido. Un posto dove trova sostegno la famiglia affidataria ma anche quella di origin, che non deve essere trascurata perché l’affido è quelcosa di temporaneo. Lo sportello, poi, farà attività di sensibilizzazione in città. Ci saranno incontri, consulenze e si cercherà di stilare un banca dati delle famuglie affidatarie e profesisonali. Promuovere l’affido familiare – ha concluso Natali – significa promuovere l’accoglienza. La tutela del bambino passa dalla cura e dal sostegno dei legami familiari”. Per maggiori informazioni sulla pratica dell’affido lo sportello è già a disposizione, previo appuntamento, il lunedì dalle 10 alle 13, il mercoledì dalle 16 alle 19 e il giovedì dalle 10 alle 13. Per ottenere un appuntamento è possibile contattare il 327/4971520 o scrivere all’indirizzo [email protected]. Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email