sciamplicotti

CAI, MONTAGNE NEL CUORE: AL FLAVIO L’AVVENTURA SUGLI SCI DI ALBERTO SCIAMPLICOTTI

Dal cicloracconto dell’Islanda in bicicletta in un gremito Auditorium, sarà la volta dell’avventura sugli sci sabato 7 febbraio alle 18 presso la Sala Consiliare del Comune di Rieti. Proseguono infatti gli eventi aperti a tutti di Montagne nel cuore, organizzati dal CAI di Rieti. Esplorare/Esplorarsi – il tema della rassegna – è stavolta con gli sci ai piedi:  verrà per la prima volta a Rieti Alberto Sciamplicotti, protagonista dell’avventura bianca  e molto noto nell’ambiente alpino e nell’editoria di montagna. Una serata di filmati, immagini e esperienze vive sull’esplorazione e l’avventura: si  racconta il viaggiare come nomadi ma con gli sci ai piedi fra le valli e le vette di montagne vicine e lontane. Alpi, Appennini, Creta, Pirenei, Karakorum, Iran, Armenia, Groenlandia, solo alcuni scenari e tappe di un viaggio infinito che è anche l’occasione per quella esplorazione dell’intimo, principio basico del comune vagare umano e ricercare. Alberto Sciamplicotti è nato a Roma e lavora come fotografo e video maker per l’Università  “Sapienza”. Figlio d’arte – il padre era un noto fotoreporter durante gli anni della Dolce Vita – e appassionato di montagna, Sciamplicotti arrampicata e pratica sci-alpinismo, cresciuto fin da piccolo nel mito dell’esplorazione e dell’avventura. Dopo aver pubblicato volumi in cui ha raccontato vicende dell’alpinismo, ha collaborato con foto e scritti alla “Rivista della Montagna”, “Montagnard” e “Free. rider” e ha realizzato filmati premiati a prestigiosi festival del cinema di montagna e presentati in ambito nazionale e internazionale. Sarà l’occasione per parlare di un diverso modo di sciare, alla ricerca di spazi di natura non contaminati. Sciamplicotti è infatti un cultore del Telemark , una tecnica sciistica norvegese detta anche “sci a tallone libero”, che ora sta tornando ad attrarre molti sciatori desiderosi di qualcosa di davvero nuovo. “Chi scia con il tallone libero – ha dichiarato l’Autore – lo fa per vivere l’ambiente, per viverlo in ogni sua diversità, nelle condizioni in cui si presenta, siano esse difficoltose o ottimali, permettendo ad ognuno di esprimere il proprio carattere, il proprio stato d’animo e la voglia di mettersi in gioco”. Gli eventi di Montagne nel cuore del CAI sono con il patrocinio del Comune di Rieti, del Consiglio della Regione Lazio, della Fondazione Varrone, con i partners Montura e Itas. Info www.cairieti.it Foto: CAI ©

Print Friendly, PDF & Email