ospedale_4714

CONFERENZA SANITÀ: “OK PIANO STRATEGICO E ATTO AZIENDALE ASL, MA RIVEDERE RIDUZIONE DISTRETTI”

La Conferenza Locale per la sanità dà l’ok al Piano Strategico e all’atto aziendale della Asl di Rieti. La Conferenza però esprime anche le sue perplessità su alcuni punti. Di seguito la nota diffusa dal Comune.

“La Conferenza locale per la Sanità, presieduta dal sindaco di Rieti Simone Petrangeli, nella riunione tenutasi l’11 novembre ha espresso un sincero apprezzamento per il lavoro svolto dalla Direzione della Asl di Rieti in merito alla proposta di Atto aziendale e di Piano strategico che è stata valutata positivamente e con voto unanime. I due atti, strettamente interconnessi, a parere della Conferenza, contengono importanti innovazioni e proposte organizzative che lasciano ben sperare per il futuro dell’assistenza sanitaria nella nostra provincia in un’ottica di riorganizzazione della macchina amministrativa e di riqualificazione della spesa sanitaria. Nel contempo, però, la Conferenza locale per la Sanità ha espresso forti perplessità sulla drastica riduzione dei distretti socio-sanitari da 5 a 2 per quanto concerne la ricaduta sulla gestione delle politiche sociali in due ambiti che sarebbero rispettivamente di 100 mila abitanti il primo e di 60 mila abitanti il secondo. La bassissima densità abitativa, l’alta età media della popolazione, la conformazione orografica della provincia e l’estrema fragilità delle strutture amministrative dei Comuni, induce a ritenere che una così drastica riduzione dei distretti rischia di compromettere l’efficacia delle politiche sociali in ambiti oggettivamente disagiati. Per tali motivi i sindaci della provincia di Rieti chiederanno alla Regione Lazio di discutere una diversa definizione del numero e della composizione dei distretti dal punto di vista delle politiche sociali”. Foto (archivio) RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email