Esultanza_Rieti_Calcio_3527_life

RIETI VINCENTE CON IL BRIVIDO: GOL DI CASAVECCHIA, EL OUAZNI E CARRER / FOTOGALLERY-2

Vittoria e morale che torna alto in casa Rieti. Gli amarantocelesti battono la Pianese per 3-1 con le reti di Casavecchia, El Ouazni e Carrer, mentre per i toscani va in gol Rinaldini (rileggi il live e tutti i risultati del weekend). Tre punti meritati per il Rieti, che tuttavia rischia nel finale di incassare il pari. Bravo Provaroni a sventare. SPOGLIATOI Franco Fedeli (presidente Rieti): “Questo risultato ci voleva perché sennò saremmo andati in crisi. Primo tempo alla grande in parte, ma ci mettiamo del nostro facendo errori banali e ripartenze, vanno corrette queste cose. Il gol preso è stata una mezza disgrazia del portiere. El Ouazni? Sono contento per il gol ma ha giocato meno bene delle altre volte”. Lorenzo Coppi (allenatore Pianese) “Ho visto un Rieti di buona squadra che ha giocatori importanti davanti come Damiani e Pezzotti. Questo è un campionato equilibrato e difficile”. Bruno El Ouazni (giocatore Rieti). “Le prestazioni da parte mia ci sono sempre state, mancava il gol. Non bisogna perdersi d’animo. Io lavoro sempre per la squadra. Oggi finalmente mi sono sbloccato. Mi è bastata una palla, spero di continuare su questa scia. Spero di fare più gol possibile”. Carlo Pascucci (allenatore Rieti) “Questa è una squadra da elogiare, oggi è stata una gara di grande sacrificio. Ottima prestazione. Abbiamo fatto un buon primo tempo ed un grande secondo. È una vittoria di gruppo contro una squadra tosta e fisica, noi non abbiamo quei chilogrammi che hanno le altre ma se la mettiamo sulla corsa possiamo toglierci delle soddisfazioni”. UOMO RIETI LIFE Assist, salvataggi, tanta qualità e quantità: Daniele Crescenzo è l’uomo RietiLife, votato da Christian Diociaiuti, Nazareno Orlandi, Marco Ferroni e Manuel Scappa. Un voto per Leonardo Casavecchia, autore del primo gol. Crescenzo, dopo tre match in panchina, ha fatto vedere di che stoffa è fatto: “Penso che un giocatore deve sempre farsi trovare pronto, lo deve fare sempre, se gioca o meno. Non giocare fa male ma in qualsiasi situazione un giocatore cerca di dare il massimo, e lo faccio ogni volta che vengo chiamato in causa”. PAOLO NEGRO IN TRIBUNA Sugli spalti dello Scopigno c’era anche l’ex giocatore della Lazio Paolo Negro, oggi 42enne. Negro è diventato allenatore ed evidentemente era allo Scopigno per conoscere la categoria e magari pensare di rivestire il ruolo di tecnico in qualche formazione del gruppo E della Serie D. RISULTATI E PROSSIMA GARA  Nella giornata odierna si sono giocate altre gare. I risultati: Massese-Gavorrano 1-0, Sansepolcro-Sangiovanni Valdarno 3-0, V.Spoleto-Foligno 1-1, Villabiagio-Olimpia Colligiana 2-1, San Donato Tavarnelle-V.Flaminia 1-2, Trestina-Poggibonsi 1-2, Bastia-Gualdo Casa Castalda 0-3, Siena-Ponsacco 1-1. Il Rieti, domenica alle 14.30, giocherà fuori casa contro il San Giovanni Valdarno. (Ch. Di.) Foto: Gianluca VANNICELLI/Agenzia PRIMO PIANO ©

 

Print Friendly, PDF & Email