Espulsione_Ponsacco_2415_life

LO SCOPIGNO INFRANGE I SOGNI DEL PONSACCO: I TOSCANI NON PERDEVANO DA 91 MATCH

Un bel risultato, per i tre punti, per lo score in sé per sé e per il sogno infranto, quello degli avversari. È tutto questo, per il Rieti, la vittoria 2-0 sul Ponsacco, registrata allo Scopigno grazie al rigore realizzato da Gay ed alla marcatura di Damiani. (rileggi il live). Gli amarantocelesti, vincendo, chiudono la striscia dei toscani che durava da novantuno partite: i rossoblù dalla Terza categoria, fino in Seconda, il salto in Eccellenza e poi in D, non perdevano da così tante gare. La loro ambizione di chiudere a cento è stata infranta a Rieti. La squadra di Lazzini, inoltre, ha terminato la gara in nove uomini per due espulsioni per doppia ammonizione. LE VOCI DEL DOPOGARA Franco Fedeli (presidente Rieti) “Questa squadra (il Ponsacco, ndr) viveva sugli entusiasmi delle novantuno gare non perse. All’inizio della partita ho detto ai ragazzi di non farsi alibi sul fatto che questi non avessero perso mai. Abbiamo tribolato fino al secondo gol, poi è venuta fuori una buona prestazione, migliore delle altree andiamo avanti così. La coppia di difensori centrali Casavecchia-Lomasto? La vedo meglio. Il portiere? È una nota dolce: erano tutti preoccupati e dicevano di trovarne un altro andiamo, ma sta dimostrando che è un gran portiere e oggi ci ha salvato in diverse occasioni. Bruno? Si dà da fare, gli manca il gol. C’ha provato, che va su tutti i palloni, copre e fa grande quantità di gioco. Matarazzo? Lo vedo triste, i numeri ce li ha: molte volte gioca bene e poi altre volte la sua prova è incolore. Rimandato e da rivedere”. Giacomo Lazzini (allenatore Ponsacco) “Menomale che abbiamo perso, con tutte le gufate che arrivavano. Il Rieti ha fatto una buonissima gara, ha meritato di vincere e per noi questa è stata la peggior gara di quest’anno. Una sconfitta meritata che ci fa tornare coi piedi per terra”. Leonardo Casavecchia (difensore Rieti) “Il mio compito mio è quello di mettere in difficoltà il mister e comunque le scelte le fa lui. Io sono uno che si conquista tutto sul campo, si non nego che sono stato infastidito quando sono stato messo da parte ma il calcio è anche questo ed il campionato è lungo”. Sebastian Gay (capitano Rieti) “Era importante vincere oggi, è punto un punto per ripartire. Ci siamo preparati bene per affropntare questa gara con determinazione e voglia. È una vittoria che volevamo a tutti costi per far parlare del Rieti in un’altra maniera. Io sono contento per tutta la squadra”. Carlo Pascucci (allenatore Rieti) “La cosa bella è che la squadra la voleva la vittoria e l’ha ottenuta. Conoscevamo parecchie cose di questa squadra, sapevamo cosa dovevamo fare ma c’era questa voglia ed è ciò ha fatto la differenza. A noi non interessava l’imbattibilità del Ponsacco. Ci sono delle gare che devono dare un segnale prima di tutto a noi stessi, abbiamo festeggiato ma stiamo tranquilli e proiettati alla gara futura. Non siamo quei brocchi della sfida col Gualdo”. UOMO RIETILIFE Ad aggiudicarsi la nomina di Uomo RietiLife per la gara contro il Ponsacco ci pensa Luca Damiani, che incassa il voto dei giornalisti Manuel Scappa, Christian Diociaiuti e Gianluca Vannicelli. È sicuramente il migliore per aver segnato, ma con lui ci sono anche Sebastian Gay (votato da Marco Ferroni), Leonardo Casavecchia (lo ha scelto Germano D’Ambrosio) e soprattutto Flavio Provaroni, portiere che in più di un’occasione ha evitato il pari (lo ha votato Francesco Inches). PROSSIMO MATCH Domenica prossima il Rieti affronterà il Gavorrano, squadra che ha chiuso l’ultima gara pareggiando 0-0 con lo Spoleto. Le altre partite: Siena-Poggibonsi 0-0, San Donato Tavarnelle-Foligno 1-0, Bastia-Flaminia 2-3, Pianese-Gualdo 1-0, Trstina-Colligiana2-3, Villabiagio, San Giovanni Valdarno 1-3, San Sepolcro-Massese 1-1. (Christian Diociaiuti) Foto: Gianluca VANNICELLI / Agenzia PRIMO PIANO ©

Print Friendly, PDF & Email