Inaugurazione_Coni_point_1970_life

INAUGURATO IL CONI POINT, È LA NUOVA CASA DELLO SPORT REATINO

Inaugurazione in grande stile, stamattina, per la nuova casa dello sport provinciale, il Coni Point di largo Spadoni. Presente il presidente regionale del Coni, Riccardo Viola, il delegato provinciale Andrea Milardi, il sindaco di Rieti Simone Petrangeli e i rappresentanti di numerose federazioni, che finalmente avranno un punto di riferimento. “È una sede all’avanguardia, ringrazio il presidente Viola – ha commentato Andrea Milardi – spero serva a dare al mondo sportivo quella compattezza che era mancata dopo la scomparsa del comitato provinciale”. Per il sindaco Petrangeli è “un’inaugurazione importante e simbolica, perché arriva il giorno prima del meeting di Rieti. Continuiamo a coltivare la vocazione per lo sport della nostra città, dobbiamo tenere unito questo mondo, che poi significa anche tenere unità la comunità locale. Questa sarà la casa dello sport. Martina Caramignoli e la sua medaglia sono il segno che lo sport serve ad aumentare il senso di appartenenza. Serve la massima attenzione di istituzioni e cittadini al mondo sportivo. Il nostro obiettivo è far fare sport a tutti i nostri figli e ai nostri nipoti, qualche ore in più all’aria aperta e qualche ora in meno davanti al computer. Il presidente regionale Viola ha spiegato la filosofia della nuova organizzazione. “Siamo soddisfatti di inaugurare questa sede, qualcuno pensava che un anno e mezzo fa il Coni avrebbe accentrato tutto a livello regionale: non era vero, c’è un’altra filosofia. Il Coni Point deve essere casa aperta a tutti, punto di riferimento per tutte le discipline sportive. Con Milardi è stato uno dei primi problemi affrontati. Due aspetti da portare avanti: il primo è promuovere lo sport e la cultura dello sport. Il messaggio è… ragazzi, fate sport e divertitevi. Lavoriamo insieme alle banche e alle fondazioni per promuovere lo sport in questa realtà. E soprattutto, secondo aspetto, dobbiamo lavorare insieme nell’ambito della scuola. Non per far diventare campioni i ragazzi, ma per insegnare loro a correre. Non lo so sanno fare più, troppo spesso restano chiusi in casa”. Il presidente Viola, insieme a Milardi e Petrangeli, ha poi messo in agenda una premiazione pubblica per ringraziare tutti gli atleti della provincia che si sono distinti, tra cui Aurora Tognetti, la sabina di Borgo Quinzio portabandiera alle Olimpiadi Giovanili in Cina.

Foto: Gianluca VANNICELLI/Agenzia PRIMO PIANO ©

 

Print Friendly, PDF & Email