formichetti_fabrizio

CALCIO, LA VIRTUS 4STRADE RIPESCATA IN PRIMA CATEGORIA / I GIRONI DI PRIMA E SECONDA

Il ripescaggio del Rieti fa bene ad un’altra squadra reatina, la Virtus 4Strade che, dalla Seconda categoria balza in Prima categoria. Essendosi liberato, infatti, un posto in Eccellenza grazie al Rieti salito in D, il Monterotondo è stato a sua volta ripescato in Eccellenza ed il Fiumicino in Promozione. PRIMA E SECONDA: I GIRONI Il posto liberatosi in Prima, è stato quindi assegnato alla Virtus 4Strade del presidente Fabrizio Formichetti. Con il ripescaggio della Virtus 4Strade si è completato il panorama della Prima categoria: le reatine, come solito, sono nel gruppo B e solo la Maglianese, per motivi geografici, è stata inserita nel gruppo C. Nel B sono tutte reatine le squadre facenti parte dell’organico, eccezion fatta per il Real Monterotondo Scalo ed Eretum: Alba Sant’Elia, Cantalupo, Capradosso, Eretum, Ginestra, Grotti, Passo Corese, Passo Corese 1936, Podium, Poggio Moiano, Contigliano, Real Monterotondo Scalo, Salto Cicolano, Talocci, Velinia, Virtus 4Strade. Tutte nel girone C, invece, le reatine della Seconda categoria: Atletico 4Strade, Azzurra Greccio, Cittareale, Colonnetta La Memoria, Madonna del Cuore, Montasola, Monte San Giovanni, Monteleone Sabino, Poggio San Lorenzo, Posta, Rufinese, Santa Susanna, Salisano, Selci, Stimigliano. Il campionato inizierà il 5 ottobre ed i calendari saranno diramati nei prossimi giorni. Nella Juniores B, La Sabina e Contigliano sono state inserite nel gruppo B, con le sabine dell’area romana e qualche altra capitolina. RietiLife, in collaborazione con Mep Radio, tutte le domeniche aggiornerà i risultati del calcio regionale e di tutti gli sport che riguardano la città e la provincia. FESTA VIRTUS In casa Virtus 4Strade dopo 17 anni un sogno diventà realtà. “Il sogno è quello di essere riusciti a riportare il campionato di Prima categoria nel quartiere di Quattro Strade – dichiara il patron Fabrizio Formichetti (nella foto) – sopratutto mantenendo inalterati nel corso degli anni i nostri principi morali, tecnici ed organizzativi. È una soddisfazione che voglio condividere con tutti i dirigenti, allenatori, giocatori e collaboratori attuali e con quelli che si sono succeduti negli anni, perchè, oggi abbiamo raccolto i frutti di ciò che abbiamo seminato nel corso degli anni. È stato un percorso lungo pieno di sacrifici ma ancor piu’ di soddisfazioni. Si è partiti da Villa Tizzi con le classiche partite scapoli-ammogliati e si è arrivati ad oggi ad essere un modello organizzativo e morale per tutti, riuscendo sempre ad ottimizzare le poche risorse a disposizione. L’unico rammarico – continua Formichetti – è quello di non aver potuto condividere questa gioia con il nostro direttore sportivo Gigi Festuccia. Mi avrebbe fatto piacere abbracciarlo e vedere nei suoi occhi la felicità per questo traguardo, anche perchè molto del merito e di tutto ciò è senz’altro stato suo. E proprio per ricordare la figura di Festuccia, il 28 settembre alle 10.30 a Grotti verrà organizzato un Torneo a lui dedicato. Sarà un torneo itinerante al quale parteciperanno principalmente le squadre che hanno avuto il piacere di averlo alla guida tecnica della propria squadra e che hanno potuto apprezzare le grandi doti umane e tecniche. Adesso ci attende un campionato duro difficile, ma sono convinto – chiude Formichetti – che unendo l’impegno e la dedizione riusciremo a centrare l’obiettivo ossia la salvezza grazie anche all’aiuto degli sportivi e tifosi del ns. Quartiere e della Città di Rieti”. Foto (archivio): RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email